Pinocchio, Svizzera Pesciatina, Collodi
Svizzera Pesciatina map

Svizzera Pesciatina

Splendidi borghi medievali ricchi di storia

Luoghi dal sapore antico, Collodi e la Svizzera Pesciatina si trovano a confine fra Lucca e Pistoia, a pochi passi da Pescia. Borghi incastonati, campi di ulivi e boschi di castagni, querce e robinia sono racchiusi in un territorio che circonda idealmente la città di Pescia.

Collodi è un piccolo borgo di origini medievali, il cui nome è legato a stretto giro a quello di Carlo Lorenzini, che visse qui i primi anni dell’infanzia e che dalla vita e dai personaggi del luogo tanta ispirazione ha tratto per il suo celeberrimo libro.

Conosciuto soprattutto per il Parco di Pinocchio, lo Storico Giardino Garzoni e la Butterfly House, Collodi lascia incantato il visitatore che si lasci guidare nelle piccole vie meravigliosamente conservate, fra i resti delle strutture fortificate, l’antica Rocca, la Pieve di San Bartolomeo e il suo prezioso organo.

Tornati a Pescia, ripartiamo per la Valleriana, i luoghi che lo storico ed economista ginevrino Giancarlo Sismondi (1773−1842) chiamò Svizzera Pesciatina in ricordo della propria terra, che rivide nel profilo delle colline e nei borghi arroccati. Il fascino che egli sentì permane ancora oggi se bastano solo pochi minuti per immergersi in un territorio intatto, in cui natura e passato culturale convivono in modo unico.

Dieci “castella” medievali, dieci borghi che si lasciano intravedere uno dopo l’altro percorrendo la Val di Forfora o la Val di Torbola: da Pietrabuona, porta e vedetta della Svizzera Pesciatina, a Vellano, Medicina, Aramo, Fibbialla, Sorana, San Quirico, Castelvecchio, Stiappa, fino a Pontito.

Luoghi preziosi perché custodi di antiche tradizioni, dall’agricoltura all’artigianato, dalla gastronomia all’arte: il fagiolo di Sorana IGP e la farina di castagne, la carta e le cartiere, il rame e la pietra serena sono solo alcuni dei prodotti che raccontano passato e presente di questi luoghi.

 

Cover image credit: Giorgio Minguzzi