Colline Metallifere
Colline metallifere map

Colline metallifere

Paesaggi suggestivi e risorse minerarie nella antica terra degli Etruschi

L’area delle Colline Metallifere si sviluppa a nord della provincia di Grosseto in un lento digradare dalla fascia montuosa delle alture delle Cornate di Gerfalco, a quella collinare, fino ad arrivare a lambire il litorale dell’alta maremma grossetana

È una zona ricca di paesaggi suggestivi e diversi fra loro: dalle quercete dell’entroterra si passa alla tipica macchia mediterranea per arrivare armoniosamente al litorale fatto di candide sabbie, bagnate da un limpido mare e incorniciate da una sempre verde e folta pineta. La notorietà di questa area è dovuta, anche e soprattutto, alle risorse minerarie il cui sfruttamento si è protratto dall’epoca arcaica fino ai giorni nostri, contraddistinguendone il paesaggio.
 
Gli Etruschi, abili artigiani e commercianti, crearono una società evoluta e basarono le loro principali attività proprio sullo sfruttamento delle risorse minerarie. Ancora oggi si riconoscono i resti degli antichi forni e delle miniere etrusche lungo tutto il litorale del golfo di Follonica e nei pressi dell’area delle Colline Metallifere.

Le più conosciute città etrusche, poi romane, diventate importanti centri minerari e siderurgici quali Gavorrano, Montieri e Monterotondo, raggiunsero la loro grandezza grazie all’abbondanza di risorse come il rame, l’argento e il ferro. Ancora oggi nelle colline si fondono le sfumature dei minerari ai colori della natura avvolgendo in suggestivi scorci castelli, chiese, fortezze e torri d’avvistamento.

Bellezze storiche che si ritrovano anche a Massa Marittima, piccola grande città-repubblica del Medioevo, con i suoi due poli monumentali di straordinario effetto: il complesso del Cassero e il Duomo, che si ergono nella meravigliosa piazza, teatro e anima di questo paese.

Cover image credit: Photo Graphic Studio