monte prado, appennino

Appennino

Sciare all'Abetone tra favola e incanto

Neve e natura sono il binomio perfetto per descrivere una delle zone turistiche più amate della Toscana: l’Appennino e il celebre passo dell'Abetone, in assoluto la più nota stazione sciistica della Regione. L’Appennino pistoiese è infatti considerata la montagna della neve, un territorio che offre però scenari incantevoli in tutte le stagioni, grazie ai suoi gioielli naturalistici, alla propria storia ed a quella sensazione di catarsi che si prova immergendosi nelle vallate, dove domina il silenzio interrotto solo dallo scorrere dell’acqua dei torrenti.
 
La natura è la vera protagonista della zona con le foreste secolari, i prodotti tipici, il paesaggio fiabesco in ogni mese dell’anno. L’Appennino, terra di confine tra Toscana ed Emilia arriva a toccare, lungo il passo dell’Abetone i 1400 metri. Qui, i campi da sci sono distribuiti in quattro splendide valli tra loro: valle Luce, valle Sestaione, val di Lima e valle dello Scoltenna, con 20 km di piste innevate artificialmente. Tuttavia lo splendore dell’Abetone non sta solo nella neve e nella bellezza della natura, ma anche nell’ottima recettività alberghiera, nei ristoranti tipici, cinema, piste di pattinaggio e quant’altro può far felice l’ospite.

Località amata anche per il trekking, l’Appennino è una zona da visitare anche d’estate, grazie all’ampia possibilità di sport estivi o per semplici camminate all’aria aperta: tra i percorsi più interessanti quelli del Monte Gomito e del Monte Cimone. Infine, per la gioia del palato l’Appennino non manca di far innamorare il turista con la squisitezza dei suoi piatti storici: dalla polenta alle tagliatelle, accompagnate dai funghi porcini della zona, dall’arista di maiale sott’olio ai famosi necci con la ricotta, sapori indimenticabili che ben si sposano con un soggiorno all’insegna di natura, tradizione, sport e socialità.