fb track
Chianina
Carne e pesce

Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale IGP

Dalle montagne toscane una carne di alta qualità

style
Categoria
Carne e pesce
place
Provenienza
Province collocate lungo la dorsale appenninica
stars
Denominazione
IGP
home
Consorzio di riferimento
Consorzio di Tutela del "Vitellone bianco dell'Appennino centrale IGP"
La prima traccia del termine "toro bianco dell'Italia centrale" compare per la prima volta in Giunio Moderato Columella nell'opera De re rustica del I secolo d.C. e si riferiva ai maestosi candidi esemplari dell'etrusca Chianina
 
Il termine Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale IGP fa riferimento a tre razze bovine: Chianina, Marchigiana e Romagnola, il pregio e la tipicità di questo tipo di carne è dovuto alla combinazione tra il patrimonio genetico delle razze, il sistema di allevamento e l'alimentazione utilizzato. I sistemi di allevamento sono preminentemente riconducibili a quelli tradizionali della posta fissa o semilibera dei soggetti all'ingrasso e gli alimenti utilizzati nella fase di accrescimento e di ingrasso sono prevalentemente di produzione aziendale.
L'area geografica di rpoduzione della carne è rappresentata dal territorio delle province collocate lungo il dorsale appenininico del Centro Italia.
Il prodotto

Questo prodotto, dal colore rosso vivo e dalla consistenza elastica, deve la sua fama alla succulenza, al nutrimento e alla qualità della carne; caratteristiche che derivano dal regime alimentare delle bestie durante l'allevamento.

Gastronomia
Carne Chianina
Carne Chianina - Credit: Consorzio Tutela Vitellone Bianco
La carne del Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale IGP è ottima alla griglia, con l'aggiunta di un filo d'olio extravergine d'oliva a cottura ultimata. Da sottolineare il valore altamente nutritivo: elevato tasso proteico, basso contenuto di grasso e ottimo livello di ferro.
 
&
Enogastronomia