??????

Arista arrosto

Era considerato un piatto molto signorile: si usava per far bella figura con gli ospiti nei pranzi delle feste, l'arte vera era quella di ricavarne tante belle fette sottili da disporre in candidi vassoi di porcellana bianca che, fra gli apprezzamenti dei presenti, avrebbero fatto numerosi giri della tavola fino a tornar vuoti nelle mani della compiaciuta padrona di casa.

Preparazione:
Prendere un pezzo di carne di maiale nelle costole detto arista, lardellarlo e cospargelo all'esterno (strofinandolo con le mani) con un battuttino di sale, pepe, aglio e rosmarino. Legare il pezzo con lo spago, ungerlo e metterlo in una teglia di cottura con poco olio. Infornare a temperatura media e cuocere per circa 50 minuti rivoltando 3, 4 volte. Quando l'arista è ben dorata levarla dal forno, togliere lo spago e affettarla. Si può servire calda con il suo sughetto, ma è ottima anche fredda. Il sugo che avanza è ottimo per farci saltare i talli di rape o il cavolo nero precedentemente lessati, ben strizzati e tagliuzzati finemente che possono essere serviti anche come contorno alla stessa arista.

&
Scopri questa zona turistica
Valle del Bisenzio
La valle del Bisenzio si presenta al visitatore, stretta tra la dorsale dei Monti della Calvana e il boscoso crinale appenninico. ...
Scopri Valle del Bisenziokeyboard_backspace