??????

Cavolo nero rifatto con le salsicce

Fino a poco tempo fa ogni famiglia aveva un orto, grande o piccolo che fosse, era sempre ben curato e ricco di verdure di stagione. I cavoli poi erano sempre presenti, in tutte le loro possibili varietà: cavolo verza, il broccolo, il cappuccio ma quello che sicuramente non mancava mai, quello che ognuno faceva a gara a coltivare meglio degli altri, era il cavolo nero. E' il cavolo di noi toscani, infatti già il nome evoca una certa rudezza e se a questo si aggiunge che solo il gelo sembra ammorbidirlo, si può capire perché anch'oggi sia ritenuto uno degli ortaggi più rappresentativi delle nostre genti: poche pretese ma tanto gusto !

Preparazione

Un kg di cavolo nero, 4 salsicce, 2 spicchi di aglio, olio extravergine di oliva, un po' di brodo, sale e pepe.
Lessare il cavolo nero dopo averlo pulito con estrema attenzione ed averlo ben lavato in acqua corrente, tagliuzzarlo finemente. Nel frattempo mettere in una teglia con un goccio di olio le salsicce bucherellate con una forchetta per favorire la fuoriuscita del grasso. Quando le salsicce saranno ben rosolate toglierle dalla teglia e nella stessa aggiungere aglio e olio e far rosolare un po', aggiungere poi il cavolo il sale e il pepe far cuocere lentamente con un po' di brodo. Quasi a fine cottura aggiungere le salsicce e farle cuocere insieme al cavolo per un po'.

 

Cover image credit: Nick Salmarsh