fb track
Borgo Bagnaia

Un weekend esclusivo tra Siena e Firenze

Coccolatevi in due delle principali città della Toscana

Chi viaggia in Toscana spesso visita Firenze e Siena nell’arco di pochi giorni. È buffo, in realtà, considerato che le due colossali capitali dell’arte sono sempre state rivali, come forse meglio rappresenta l’epica Battaglia di Montaperti, del XIII secolo. Oggi resiste ancora qualche evidenza della storica lotta per il potere tra queste due popolari città, e, se le visiterete nello stesso weekend, potreste aver problemi nel decidere da che parte risiede la vostra “fedeltà”: entrambe brulicano di tradizioni uniche, gustoso cibo, viste da favola e opportunità super-lussuose per il riposo e il relax. La nostra opinione? Non dovete scegliere. Se state programmando una vacanza tra le due città, ecco cosa sapere.

location_on
1
Venerdì
Photo ©golfugolino
Circolo del Golf dell'Ugolino

La dolce vita toscana

Iniziate la vostra immersione nella dolce vita toscana con un giorno a Firenze. Cercate di arrivare in città in tempo per concedervi una colazione con vista, un must per il viaggiatore di lusso più esigente (e un’attività di quelle che Lucy Honeychurch in persona sicuramente approverebbe). Questa è fatta di piccole cose: un semplice cappuccino con una spolverata di cacao e una pasta friabile e fresca di forno diventano un trattamento VIP, se accostati alle viste dalle tante terrazze sui tetti dei bar di Firenze o ai caffè sul lungarno. Una selezione da jet-setter per un caffè: SE·STO sull’Arno, il rooftop bar-ristorante del Westin Excelsior di Firenze; Caffè dell’Oro, sul fiume, che è l’elegante bistrot di proprietà della famiglia Ferragamo (sì, quei Ferragamo); o Floret Artisan Kitchen & Bar, un’oasi nel cuore del quartiere dello shopping, proprio sopra al concept store Luisa Via Roma. 

Se invece siete alla ricerca di un ricco brunch, conservatevelo per domenica: ogni cosa a suo tempo.

Se la vostra versione di vacanza di lusso comprende il golf, potreste rimanere colpiti scoprendo che Firenze assicura esperienze anche in questa nicchia. Noleggiate un’auto o assumete un autista per raggiungere il Circolo del Golf dell’Ugolino, il campo più antico di Italia, situato in una rigogliosa area verde di Impruneta, appena fuori città: respirate quell’inconfondibile aria di Toscana mentre continuate a godervi gli stessi amati hobby di casa. Un extra: se la vostra vacanza cade di maggio, la storica gioielleria dei Fratelli Piccini, su Ponte Vecchio, di solito ospita una grande festa di “compleanno” e di beneficenza proprio in quel periodo dell’anno.

Se viziarvi alla spa è più nelle vostre corde rispetto all’attività sportiva, tenete in considerazione una seduta rilassante in uno degli hotel stellati di Firenze. Dopo esservi coccolati, la tappa successiva, per gli appassionati di storia, a due passi, è il Cimitero degli Inglesi di Piazzale Donatello, dove, tra gli altri, sono sepolti Elizabeth Barrett Browning and Walter Savage Landor. Il cimitero radunava la nuova borghesia fiorentina e il gruppo delle Scorpioni, le donne inglesi benestanti della Firenze degli anni ’30. 

Quando l’ora di cena si avvicina, l’Enoteca Pinchiorri, l’unico ristorante stellato di Firenze, con le sue tre stelle, è la fedele scelta dell’élite fiorentina e dei viaggiatori internazionali dal palato fine.

location_on
2
Sabato
Il giardino della spa Buddha

Una gita a Siena

Abbiamo tracciato questo itinerario immaginando di trascorrere tutte le notti a Firenze, ma se preferite soggiornare nella città del Palio, magari allungando la permanenza fino alla domenica, ci sono opzioni a sufficienza. Una scelta di alto livello per coloro che apprezzano l’ospitalità è La Bagnaia Golf & Spa Resort, parte della Curio Collection by Hilton. Appena fuori dal centro storico di Siena, è alla portata dei principali monumenti, come lo straordinario Duomo (a 18 chilometri), ma lontana abbastanza dalla folla e dal trambusto da sentirsi in un vero rifugio sicuro. Questo è tutto quello che troverete: piscine al chiuso e all’aperto, tre ristoranti che servono deliziose specialità toscane, un premiato campo da golf, una spa e centro benessere, insieme a degli arredi dal carattere tipico toscano che trasformeranno in realtà le vostre fantasie da “Sotto il sole della Toscana”.

Se avete voglia di avventurarvi fuori (e sicuramente succederà – è Siena, dopotutto!), prendete in considerazione l’idea di ingaggiare una guida esperta che vi accompagni in alcuni dei posti più memorabili della città, come il Palazzo Pubblico nell’iconica Piazza del Campo, la piazza in cui si corre il leggendario Palio, la corsa di cavalli che vede sfidarsi le varie contrade della città. Da non perdere, nel palazzo, è la serie dell’Allegoria del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti, tre pannelli affrescati che risalgono al XIV secolo.  

Quando la fame chiama, i trenta minuti di auto verso la vicina Colle Val d’Elsa valgono la pena per i prelibati piatti offerti da Arnolfo, l’unico ristorante con due stelle Michelin in zona e che porta il nome del grande artista di scuola senese Arnolfo di Cambio. I menu degustazione stagionali sono eccezionali e, se esagerate (o semplicemente avete bisogno di un sonnellino dopo mangiato), potete trascorrere la notte in una delle camere del ristorante. Questo sì che è lusso!

location_on
3
Domenica
Galleria degli Uffizi

Brunch domenicali e passeggiate in carrozza

Se avete deciso di prolungare il vostro soggiorno a Siena, continuate esplorando le contrade (gli storici quartieri della città), degustando i vini del Chianti senese e concedendovi un assaggio di qualche piatto locale, magari i pici (spessi spaghetti di pasta fresca) conditi come più vi va. Se invece siete rientrati a Firenze, avete l’imbarazzo della scelta per il brunch della domenica. Una scelta diffusa tra i trend-setter è il ricco buffet del ristorante del Four Seasons “Il Palagio”, gestito nei minimi particolari dallo chef stellato Vito Mollica. Troverete un mix di classici da brunch e autentica cucina fiorentina, con l’accompagnamento di champagne e tutto il resto. (Se viaggiate con bambini al seguito, per esempio, un servizio di babysitter e un’area-giochi faranno sì che tutti abbiate la vostra dose di divertimento!).

Una volta che vi siete “ripresi” dall’abbondante brunch – probabilmente verso sera – potete fare un giro in carrozza per le strade del centro storico per ammirarne le bellezze sentendovi dei veri reali. Tour operator selezionati offrono anche tour serali VIP per piccoli gruppi all’interno dei sacri spazi della Galleria degli Uffizi dopo l’orario di chiusura – inutile dire che è un altro mondo, senza la folla. I capolavori di Botticelli non saranno mai stati così belli.

&
Altre proposte
&
Toscana romantica