7 giorni nelle Terre di Siena

Una vacanza tra borghi, vino e benessere
  • directions_car
    Mezzo di trasporto consigliato
    Automobile
  • directions
    Distanza da percorrere
    72 km
  • access_time
    Durata
    7 giorni

La Toscana è tutta un favoloso spettacolo, ma i paesaggi e le colline senesi meritano senz'altro un'attenzione speciale. La campagna rigogliosa è di una perfezione tale che sembra di essere in un sogno “dipinto” a colpi di pennello. Borghi affascinanti che profumano di passato, di medioevo e tradizioni, come Monteriggioni, San Gimignano e Pienza: tesori impreziositi da sapori indimenticabili e vini di Montepulciano e Montalcino.

Il senese è una terra dalla grande personalità, decisa, ricca e unica. Tanti gioielli da svelare pian piano. Da gustarsi lentamente, magari insieme ad un pezzo di Pecorino di Pienza, con il prosciutto di cinta senese, con un bicchiere di eccellente Brunello, addolcito con qualche fetta di panforte.

Ecco quindi che vi consigliamo un itinerario su misura per chi ha la fortuna di trascorrere una settimana slow nelle Terre di Siena.

location_on
1
PRIMO GIORNO

Montepulciano

Il nostro viaggio inizia in una vera e propria perla della Toscana. Ci troviamo a Montepulciano, il borgo che ha fatto da cornice anche a numerose pellicole cinematografiche come Under the Tuscan Sun e New Moon, della saga di Twilight.

La Piazza Grande di Montepulciano è situata nel punto più alto del paese ed è abbracciata dalla grande torre e dalla facciata in stile gotico del Palazzo Comunale. Di fronte al municipio si trova il Duomo risalente alla fine del XVI secolo.

Questa zona è molto conosciuta per il suo Vino Nobile, uno dei vini toscani più apprezzati nel mondo, che viene ottenuto dalla spremitura delle uve provenienti dai vigneti che circondano il borgo. Ecco perchè la vacanza non può dirsi tale senza aver assaggiato questo rosso speciale.

Dopo aver fatto il tour della città e aver gustato i prodotti tipici, ci possiamo dirigere verso le Terme di Montepulciano per una pausa di benessere e relax.

Da segnalare infine due eventi importanti di Montepulciano: il Cantiere Internazionale d'Arte, un festival dedicato a musica, spettacolo e teatro e il Bravio delle botti, una sfida tra le contrade cittadine per contendersi il famoso "panno".

location_on
2
SECONDO GIORNO

Pienza

Il secondo giorni ci si addentra sempre più nella Valdorcia e arriviamo a Pienza, la cui bellezza monumentale si concentra principalmente nella piazza dedicata a Pio II. Proprio questo personaggio ha reso famosa la "città ideale" del Rinascimento. Da vedere sono la Cattedrale dal gusto rinascimentale; il Palazzo Comunale; il Palazzo Borgia e il Palazzo Piccolomini.

Nel pomeriggio,  ci spostiamo nella Riserva Naturale Lucciola Bella, espressione delle meravigliose Crete Senesi. Ai piedi della riserva, scorre il fiume Orcia e il paesaggio è formato da calanchi e biancane e, per questo, è adatto al pascolo.

location_on
3
TERZO GIORNO

Monticchiello

Il terzo giorno del viaggio lo trascorriamo a Monticchiello e nella sua campagna limitrofa. Qui è il luogo ideale per percorrere le strade bianche in bicicletta, in moto o - perchè no? - in Vespa per un tour d'eccezione.

Monticchiello è un borgo in cui risiedono solo 200 persone: un'oasi per chi cerca la pace, la serenità e il silenzio. 

location_on
4
QUARTO GIORNO

Bagno Vignoni

A Monticchiello in bicicletta e, il giorno successivo, a Bagno Vignoni un tuffo nel benessere! Come avrete capito, questo itinerario alerna momenti di sport e avventura con altri di relax e non c'è niente di meglio che riposarsi in questo contesto. Si racconta che qui facessero il bagno anche Santa Caterina da Siena e Lorenzo il Magnifico.

Le acque di Bagno Vignoni sgorgano ad una temperatura di circa 50/52 gradi e sono un toccasana per la cura delle patologie artroreumatiche. Trattamenti di massoterapia, rilassanti, curativi, linfodrenanti, shiatsu, completano le cure. Pacchetti “benessere” permettono di frequentare lo stabilimento anche per un solo giorno.

location_on
5
QUINTO GIORNO

San Quirico d'Orcia

A San Quirico d'Orcia si respira ancora l'aria del passato. Qui si trovano alcune delle chiese più rilevanti della zona: la Collegiata , la Chiesa romanica di San Biagio, la Chiesa di San Giovanni Battista, la Chiesa della Madonna di Vitaleta e l'Oratorio della Misericordia.

Nella frazione Vignoni è presente un antico castello, oggi quasi disabitato, il Castello di Vignoni. Nella chiesa era conservato il crocifisso del Giambologna, adesso nel museo di Montalcino.

Ed è qui che è stato girato il film La scuola più bella del mondo.

location_on
6
SESTO GIORNO

Montalcino

Dopo aver visto e "gustato" Montepulciano, non potevamo farci mancare Montalcino, conosciuto come il borgo del Brunello.

Da vedere la Fortezza, un importante esempio di architettura trecentesca di forma pentagonale. Qui si trova anche una fornitissima enoteca in cui è possibile gustare il vino locale e fare acquisti per portarsi a casa "un pezzo" del territorio.

A Montalcino passa anche una variante della Via Francigena che congiunge l'Abbazia di Sant’Antimo, fondata – come vuole la leggenda - da Carlo Magno. 
Una delle caratteristiche che contraddistinguono l'Abbazia di Sant'Antimo è il materiale con cui è stata costruita: la struttura è realizzata in una roccia travertinosa con venature di alabastro, proveniente dalla vicina cava di Castelnuovo dell'Abate.

location_on
7
SETTIMO GIORNO

Buonconvento

Rimaniamo in tema Via Francigena e concludiamo il nostro viaggio slow tra le mura di Buonconvento. Questo borgo medievale è stato realizzato nel Trecento e, in origine, aveva soltanto due porte per accedere alla via principale.

Oggi il paese conserva tre musei molto importanti per gli appassionati di storia e tradizioni: il Museo della Mezzadria senese, il Museo d'Arte sacra della Val d'Arbia e l'Oratorio della Confraternita della Misericordia.

Caratteristica è la Corsa dei Carretti dei Quartieri, una competizione che consiste in un percorso a ostacoli con un carretto creato dai ragazzi dei Quartieri.

&
Altre proposte