fb track
La regione del Chianti
Photo ©Shutterstock.com / Claudio Giovanni Colombo

6 giorni tra vino, sport e natura in Chianti

Una settimana per vivere il meglio della Toscana, alla scoperta di castelli e cantine

Hai sempre sognato di visitare le mete da cartolina della Toscana, con colline, cipressi, borghi medievali e castelli storici? In questo caso, la zona che fa per te è il Chianti, dove si producono alcuni dei migliori vini italiani e dove la natura offre infinite opportunità per escursioni all'aria aperta. Segui il nostro itinerario di 6 giorni per esplorare il territorio, tra cantine e città d'arte.

location_on
1
Primo Giorno

Greve in Chianti

Ci dirigiamo a Greve in Chianti, dove passeremo le prossime notti. È possibile raggiungere questa piccola città in circa un'ora da Firenze; in auto si percorrere una strada ondulata che segue la linea delle colline del Chianti. Una volta arrivati, trascorriamo la prima parte della giornata vagando per le strade e piazze medievali, in particolare Piazza Matteotti, il centro della vita cittadina. Il viaggio può proseguire con la visita del Museo del Vino, dove puoi conoscere le tradizioni e la storia del Chianti attraverso manufatti e materiali raccolti nel territorio circostante.

Successivamente, passiamo ad una cantina per vedere come viene realizzato il vino. Grazie a una rapida ricerca su internet, si possono scoprire molte cantine nei dintorni di Greve in Chianti che propongono tour tematici e degustazioni guidate.

location_on
2
Secondo Giorno

Viaggio da Greve a Panzano

Sei appassionato di natura? Ci sono molti percorsi di trekking e mountain bike che partono da Greve e si snodano nella campagna del Chianti. Potete ad esempio percorrere un itinerario ad anello vi porterà fino a Panzano in Chianti e ritorno: 14 km di strade sterrate e asfaltate adatte anche a escursionisti meno esperti. Il primo tratto del percorso passa attraverso Montefioralle, un incantevole borgo in cui, si dice, abbia abitato Amerigo Vespucci. Se programmate un viaggio nel mese di marzo, assicuratevi di partecipare alla Sagra delle Fritelle
 
Continuando la passeggiata verso Panzano, attraverseremo vigneti, alternati al fogliame degli oliveti. Vi consigliamo di fare una sosta a Panzano, dove potrete pranzare in una tipica trattoria ed esplorare il castello storico. Per fortuna, la passeggiata di ritorno a Greve è in discesa, quindi è possibile riprendere la strada a passo lento.

location_on
3
Terzo Giorno

Volpaia

L'escursione del terzo giorno è un po' più faticosa rispetto alla precedente ed è più adatta per gli sportivi ben allenati. Ci dirigiamo verso Radda in Chianti in auto; da qui faremo un'escursione in bicicletta che attraversa il borgo medievale (e azienda vinicola) di Volpaia. Arrivati a Volpaia si può fare una pausa pranzo per degustare gli ottimi prodotti tipici e vino km 0.

location_on
4
Quarto giorno

Gaiole in Chianti

Il viaggio in Chianti ancora non è finito: c'è ancora tanta bellezza da esplorare! Scendete lungo la Strada del Chianti Classico fino a Gaiole in Chianti, dove pernotteremo i prossimi giorni. Oltre alle chiese romaniche con frammenti di splendidi affreschi rinascimentali, si può far visita al castello di Brolio, a 20 minuti di macchina. Sede di quella che è definita la più antica azienda vinicola d'Italia, il castello si trova in cima a una collina e appartiene alla stessa famiglia dal 1141 - quasi 900 anni! Trascorriamo il pomeriggio esplorando il castello e passeggiando per i suoi vasti giardini. Budget permettendo, perché non concludere la giornata con una cena esclusiva? Sempre nello stesso luogo, è possibile mangiare come i ricchi signori di una volta.
 

location_on
5
Quinto Giorno

A spasso tra le colline del Chianti

Dopo aver degustato ottimo vino, trascorriamo un ulteriore giorno camminando ed esplorando le colline del Chianti. La nostra mappa di tutti i sentieri escursionistici che circondano Gaiole in Chianti indica anche il livello di difficoltà richiesta. Il sentiero OXFAM, a primo impatto, può sembrare lungo e faticoso, ma la bellezza ripaga ogni sforzo: si possono effettuare soste al Castello di Meleto, al Castello di Ama, alla città fortificata di Vertine e al castello di Montegrossi. Vi imbatterete in tutti i tesori del Chianti.
 

location_on
6
Sesto Giorno

Castelnuovo Berardenga

Trascorriamo l'ultimo giorno della vacanza a ritmo lento, immersi nell'arte contemporanea, esplorando il Parco Sculture del Chianti. Il Parco si trova a soli 15 minuti di auto da Gaiole in Chianti e, se viaggiate in estate, potete assistere ai concerti in programma di luglio e agosto.

Dopo la visita al parco, pranziamo a Castelnuovo Berardenga. Si pensa che la città abbia origini etrusche, ma il suo periodo più prospero arrivò nel Medioevo, quando fu governato dal conte Berardo e dai suoi discendenti. Assicuratevi di visitare il Museo del Paesaggio, un'istituzione unica che invita i visitatori a riflettere sui vari significati attribuiti alla parola "paesaggio". 

Se avete ancora tempo, fate un salto nel tardo pomeriggio alla Certosa di Pontignano, un monastero storico certosino che custodisce opere di Bernardino Poccetti, Giuseppe Nicola Nasini e Domenico Atticciati. In un posto come questo, possiamo concludere il viaggio gustando l'ultimo calice di vino e ammirando le colline del Chianti.
 

&
Altre proposte
&
Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori