5 giorni in Toscana per accogliere la primavera

Dai castelli alle terme: idee per la stagione più profumata dell'anno
  • directions_car
    Mezzo di trasporto consigliato
    Automobile
  • directions
    Distanza da percorrere
    260 km
  • access_time
    Durata
    5 giorni

La primavera è la stagione ideale per visitare la Toscana, le sue campagne in fiore, i borghi circondati dalle colline, le stazioni termali all'aperto, i freschi boschi di montagna. Per questo motivo, viaggiare in primavera è l'ideale per ricaricare le pile e ritrovare le energie! Anche se avete a disposizione solo qualche giorno, potete comunque godere delle bellezze e delle attrazioni toscane. In questa proposta (di circa 5 giorni) vi diamo consigli per una gita fuori porta indimenticabile.

location_on
1
PRIMO GIORNO

Visitare un castello

Dalla Lunigiana al Casentino, la Toscana è ricca di antichi castelli: manieri affascinanti dove il tempo sembra essersi fermato, affascinanti sia per gli adulti che per i bambini, che penseranno di essere finiti dentro una favola. Dal Castello dei Malaspina a Fosdinovo, dove secondo la leggenda abita anche il fantasma di una giovane nobile fanciulla, al Castello di Brolio a Gaiole in Chianti, che propone visite guidate anche nei vigneti dei baroni Ricasoli e tour enogastronomici, sono tanti i castelli che valgono una visita. Per saperne di più: clicca qui

location_on
2
SECONDO GIORNO

A passeggio nei giardini in fiore

Vere e proprie oasi di pace e natura dentro le città o i borghi, sono molti gli splendidi giardini da scoprire in Toscana, come quello di Villa Garzoni a Pescia, ricco di grotte artificiali, teatri scolpiti nelle siepi e statue di satiri e dee, molto amato anche da Carlo Lorenzini, l’inventore di Pinocchio, che trascorse qui la sua infanzia. O ancora il Giardino delle Rose a Firenze, sotto Piazzale Michelangelo da cui si gode un panorama unico sulla città, o il Giardino dei Tarocchi a Capalbio, nato dalla fantasia dell’artista Niki de Saint Phalle, dove si possono ammirare 22 sculture in acciaio, vetro, cemento e ceramica ispirate agli arcani maggiori, dalla Papessa al Bagatto. Per scoprire la nostra mappa dei giardini più belli: clicca qui

location_on
3
TERZO GIORNO

Relax alle terme all'aperto

Il primo sole di primavera è il momento migliore per godersi le terme all'aria aperta della Toscana, immergendosi nelle sorgenti naturali di acqua calda e rigenerante che sgorgano spontanee dando vita a spettacoli unici, come il Fosso Bianco di Bagni San Filippo, oppure le vasche calcaree e le Cascate del Mulino a Saturnia. Per scoprire tutte le terme en plein air: clicca qui

location_on
4
QUARTO GIORNO

Escursione in un parco naturale

Per staccare la spina niente di meglio che un'escursione in una delle oasi naturali protette della Toscana, una gita perfetta sia per le coppie che vogliono scoprire angoli romantici che per le famiglie con i bambini. Si va dallo splendido Parco della Maremma, che dalle colline arriva fino al mare, un luogo selvaggio da esplorare anche in bicicletta o a cavallo, fino al Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, per scoprire il lago tanto amato da Giacomo Puccini. Per la mappa delle zone protette: clicca qui

location_on
5
QUINTO GIORNO

Un giro nelle cantine d'autore

La Toscana è il paradiso dei wine lovers, noi vi consigliamo un giro di degustazione nella cantine d'autore: 25 strutture firmate dai grandi maestri dell’architettura contemporanea, come Renzo Piano, che sono veri e proprio templi del vino tutti da scoprire, perfettamente integrati nel paesaggio toscano e spesso arricchiti da collezioni di arte contemporanea. Come la Cantina Petra a Suvereto, tra le colline ferrose della Val di Cornia, progettata da Mario Botta e scavata direttamente nella colline, o la Cantina Antinori a San Casciano Val di Pesa, tra Firenze e Siena, che ospita mostre, concerti ed eventi speciali. Per scoprire tutte le cantine d'autore della Toscana: clicca qui

&
Altre proposte
&
Terme e Benessere