Casentino, il ferro battuto
content_cutAltro

Il ferro battuto, artigianato e tradizione in Casentino

A Subbiano e Stia la "Biennale Nazionale d'Arte Fabbrile" per raccontare l’arte antichissima dei maestri casentinesi

style
Categoria
Altro

L'attività del ferro battuto ha dato vita alla "Biennale Nazionale d'Arte Fabbrile" di Stia. La Biennale, nata con l'intento di recuperare una forma di artigianato e d'arte antichissima, di cui Stia ha avuto considerevoli rappresentanze, è riuscita a creare, in tutte le regioni italiane, isole incluse ed in numerosi paesi esteri, una rete capillare di amichevoli rapporti e di proficui interessi internazionali.  La Biennale riassume e raccoglie, in modo quanto più completo possibile, tutte le esperienze esistenti.  A Stia infatti si riuniscono i fabbri di tutta l'Italia insieme con i maestri dell'arte fabbrile d' Europa e di numerosi altri paesi del mondo i quali, attraverso l'esposizione ed un Concorso Internazionale di Forgiatura Estemporanea, scambiano e confrontano tecniche e modi differenti, con il risultato di un grande apporto culturale, oltre che d'artigiano e d'arte. Da 25 anni la magia del ferro ritorna per le vie antiche del paese ed il ferro - materia grezza e schiva - si fa leggerezza.

 

&
Scopri questa zona turistica
Casentino
Terra di boschi e monumenti della fede, di silenzi profondi e di rivoluzioni dell’anima, il Casentino parla il linguaggio della meditazione e del raccoglimento. Qui vincono i colori e dominano le atmosfere spirituali della foresta. ...
Scopri Casentinokeyboard_backspace