fb track
pitigliano-4.jpg
redeemPacchetti vacanze

Gli Etruschi e il Tufo

Il mondo etrusco nell’area del tufo, la roccia che ha favorito lo sviluppo della cultura rupestre caratterizzata da costruzioni in grotte, cunicoli e vie cave.


Scarica la brochure
A partire da
277
Prenota keyboard_backspace
 map
Dove

Pitigliano, GR, Italia
Quando
Dal 03 maggio 2020 al 30 novembre 2020
Contatti

Mail: info@leorme.com
Tel. 0564 416276
Servizi inclusi
  • Soggiorno in hotel 3 o 4 stelle in mezza pensione
  • Guida turistica per tutto il programma
  • Tour, visite e ingressi ai musei, pranzi, degustazioni previsti dal Programma
Servizi esclusi
  • Trasporti
Programma

Giorno 1 - Sovana e Pitigliano

Visita di Sovana, importante centro etrusco e antica capitale del grande feudo Aldobrandesco. Qui visiteremo l’imponente fortezza, che ingloba murature etrusche, e affascinanti necropoli, tra cui le Tombe Ildebranda, Sirena, Pola e Demoni Alati. Sarà dedicata attenzione anche al duomo romanico e agli antichi palazzi medioevali. Pranzo in ristorante tipico a base di prodotti locali.

Completerà il programma la visita di Pitigliano, insediamento rupestre di origine etrusca oggi caratteristico centro medioevale e rinascimentale costruito su un ripido sperone tufaceo. Degustazione presso una cantina locale per assaggiare i famosi vini del “Tufo” e prodotti locali.

Giorno 2 - Sorano e VItozza

Meno noto ma spettacolare è il paese di Sorano, costruito su uno sperone tufaceo a tratti crollato per la franosità del terreno, dove spicca la Fortezza Orsini e il Masso Leopoldino. Ricca e affascinante appare la vicina necropoli di San Rocco. Pranzo in ristorante tipico a base di prodotti locali. Completerà la giornata la visita di Vitozza, antico insediamento rupestre composto da circa 200 grotte, oggi disabitato e immerso in un contesto naturalistico di particolare pregio.

Giorno 3 - Vulci

A Vulci, città di primaria importanza nel mondo etrusco, visiteremo il Parco Archeologico dove numerose sono le emergenze etrusche e romane tra cui la Domus del Criptoportico, le mura, il Tempio Grande e la celebre Tomba François. Il Museo Archeologico Nazionale, allestito nello splendido castello dell’Abbadia, ubicato sulle sponde del fiume Fiora, ci permette di osservare i corredi funerari ritrovati nelle necropoli Vulcenti. Spettacolare anche il Ponte dell’Abbadia, importante struttura per il collegamento tra la costa e l’Etruria interna in epoca etrusca, tardo antica e medioevale.

NOTE:

  • Il programma può essere arricchito con la visita del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, che ospita i più spettacolari e importanti reperti dell’Etruria e permette un approfondimento di questo popolo affascinante;
  • La visita terminerà entro le ore 13.30.
Organizzazione
LE ORME
P.IVA: 05057400482
Via de' Barberi, 106/E
GROSSETO