Monte Argentario

Argentario

Un angolo toscano di spiagge, calette e località

Alte e rocciose con piccole spiagge e calette, ecco le coste dell'Argentario rese note dalle sue località turistiche alla moda: Porto Santo Stefano, Porto Ercole o Capalbio, lì dove da anni si consuma l’estate più intellettuale dello stivale. L'economia un tempo basata esclusivamente sulla pesca, trova oggi nel turismo il suo principale sbocco, vuoi per il clima eccezionalmente mite ma soprattutto per la sua posizione geografica e i facili collegamenti con le isole dell’Arcipelago toscano: (Giglio, Giannutri, Montecristo, ecc.). Una duna costiera di macchia mediterranea delimita e imbriglia una spiaggia frastagliata fatta di piccole insenature che nelle giornate calme ed estive esibisce un mare turchino striato di bianco a seconda del gioco delle correnti. Anche le zone all'interno del territorio sono di notevole interesse e si prestano ad escursioni, con bellissimi percorsi per chi ama il trekking.


Da non perdere
Il lago di Burano oasi wwf, riserva naturale dello Stato dal 1980. Un’estensione di 410 Km articolata in sentieri naturali, strutture didattiche, capanni, torre di osservazione, percorso di visita per disabili, giardino delle farfalle. E’ un m agnifico lago costiero salmastro separato dal mare da una macchia mediterranea intatta, colonizzata da ginepro e arbusti tipici. Da non perdere, inoltre, il litorale di Capalbio: si estende per circa 12 km, dal confine del comune di Orbetello sino alla fine della Toscana. A Porto S. Stefano da vedere è la Fortezza Spagnola che sovrasta il centro storico. Questo edificio militare del XVI sec., è stato completamente restaurato ed è ora sede del caratteristico Museo dei Maestri d'ascia e della mostra " Memorie sommerse" che comprende reperti archeologici, rinvenuti nei fondali dell'Argentario e dintorni.

Cover image credit: TPT

2
LE ATTRAZIONI PIù RICERCATE A  Argentario
&
Il territorio
Butteri, maremma

Maremma

Mare cristallino, campagna intatta, terme e l’incanto dei borghi etruschi
Ampie distese in cui perdere lo sguardo, campi di grano, di girasole, una rotaia che taglia la campagna alle spalle di una pineta sul Tirreno. ...
Approfondiscikeyboard_backspace