In bici in Valdichiana

Valdichiana e Valtiberina

Una pedalata nella campagne aretine

La campagna aretina offre innumerevoli occasioni per una pedalata nella natura, nei paesaggi suggestivi della Val di Chiana e della Valtiberina.

La Val di Chiana è terra agricola e produttiva, frutto di un’imponente bonifica realizzata dalla metà del Settecento dal granducato di Lorena. E proprio su questa straordinaria opera è incentrato il Sentiero della bonifica, da Chiusi ad Arezzo, lungo il Canale Maestro che imbrigliava le acque del fiume Clanis che per cinque secoli avevano allagato la zona. Una pedalata che sa di storia, di ingegneria, idraulica, ma anche di olio, di vino, delle pere, delle mele e delle susine di questa valle tra le più fertili d’Italia.

E' un alternarsi senza sosta di segni della civiltà etrusca e medievale, di ponti (quello di Buriano, secondo studi recenti compare alle spalle della Gioconda) di argini, di chiuse, ma anche di natura con i due chiari – gli specchi d’acqua sopravvissuti alla bonifica – di Chiusi e Montepulciano popolati da decine di specie di uccelli, meta dei birdwatchers di tutta Europa: 62 chilometri pianeggianti, integrabili facilmente con il treno, affiancati da servizi turistici, strutture ricettive, punti di assistenza e di noleggio.

In Valtiberina, invece, affascina seguire i percorsi dei contadini che dalle montagne dell’antica Massa Trabaria scendevano ogni autunno con le loro greggi, lente e polverose, in cerca di pascoli per l’inverno verso la Maremma. E' possibile inoltrarsi in sentieri, mulattiere e carrarecce che rimanevano silenziosi per mesi, quasi deserti, fino a che, insieme alla primavera, vedevano tornare i suoni e i rumori degli uomini, dei ragazzi e delle greggi, pronte a far cadere la prima erba sotto il morso della fame.

Se invece si preferiscono itinerari non troppo faticosi ma ricchi di fascino e della fantasia che scatenano sempre i resti di una cultura ormai quasi dimenticata, nei pressi di Anghiari si possono visitare piccoli borghi come Casale e Verrazzano, paesi quasi disabitati dove sembra che il tempo si sia fermato in cui scoprire i ruderi di un castello e di una chiesa di origine medievale. 
&
In bicicletta