fb track
La costa di Grosseto

Una pedalata nel cuore della Maremma tra storia e natura

Viaggio nella campagna maremmana tra vigneti e antichi reperti

Questo itinerario nell'entroterra grossetano attraversa borghi ricchi di storia come Magliano con i resti della Chiesa di San Bruzio e le antiche porte di accesso al paese, e Scansano, che al Museo archeologico custodisce reperti risalenti all'epoca etrusca e romana, mentre il Museo della vite del vino è un tuffo nella storia e nella cultura delle tradizioni vinicole.
 
Il tragitto corrisponde al GR5 (percorsi provinciali), richiede un certo allenamento di base e un'autonomia di circa 6 ore in sella. Il chilometraggio è calcolato dal Ponte sull'Ombrone (Ponte Mussolini) che dista circa 2.5 km dal centro città. Non si devono affrontare tratti particolarmente duri ma, complessivamente, si tratta di un itinerario decisamente ondulato. Si consiglia di pedalare con attenzione e prudenza sulle strade che circondano l'area urbana di Grosseto: in entrata e in uscita fino al ponte sull'Ombrone.


Prima tappa
Panorama sulla Maremma e l'Argentario
Mura di Grosseto
Mura di Grosseto - Credit: Allie_Caulfield

Si parte da Grosseto, uscendo dalla città percorrendo la vecchia Aurelia, ora S.P. 154, in direzione sud. Oltrepassato il ponte sull'Ombrone, detto "Ponte Mussolini" si prosegue in direzione Istia, sulla S.P. 30 delle "Sante Marie". Da qui azzeriamo il contachilometri. Dopo 2 km si gira a destra, sulla S.P. 79 di "Poggio la Mozza". La zona DOCG del Morellino di Scansano ci accoglie con i suoi primi saliscendi.

Si prosegue fino ad incrociare la S.P. 9 "Aione in località il Poderone (18), si piega a sinistra, pedalando in salita per circa 800 metri per poi girare a destra, sulla strada Comunale di Poggio Bestiale. Si continua a salire fino a raggiungere un pianoro con una vista panoramica sulla Maremma e l'Argentario. Al termine di una veloce discesa tra i vigneti, si esce sulla S.P. 160 raggiungendo Magliano in Toscana.

Map for 42.752182,11.11202
Seconda tappa
Natura e storia a Magliano in Toscana
Chiesa di San Burzio, Magliano in Toscana
Chiesa di San Burzio, Magliano in Toscana

Entriamo a Magliano in Toscana attraverso l'antica porta Senese e dopo una sosta nel borgo si prosegue uscendo dalla Porta Sud. Raggiunto il campo sportivo si imbocca la S.P. 94, "Sant'Andrea" (km 29 e fontanella) che passando accanto ai ruderi dell'Abbazia di San Bruzio, conduce senza difficoltà fino a Marsiliana sulla S.R. 74 in direzione Manciano. Poco prima del ponte sul fiume Albegna si piega a sinistra sulla S.P. 146 in direzione Aquilaia e Pomonte. Si pedala in leggera salita per circa 6 km quando la strada comincia a seguire un profilo vallonato nella tipica campagna maremmana. Poco dopo (48) la strada comincia a guadagnare quota con più decisione e transita nella zona archeologica di Ghiaccio Forte, rilevante insediamento etrusco. La S.P. 146 termina in corrispondenza dell'innesto con la S.P. 159 (51) dove si gira a sinistra in direzione di Scansano.

Map for 42.599865,11.2912245
Terza tappa
Ghiaccio Forte: le origini etrusche di Scansano
Panorama di campagna - Scansano
Panorama di campagna - Scansano - Credit: TPT

La strada, molto panoramica, sale con gradualità e costanza fino a un incrocio dove si piega a sinistra per Scansano che si raggiunge dopo 1 km. La città, abitata sin dall’antichità dagli etruschi e dai romani, come testimonia il vicino sito archeologico di Ghiaccio Forte, è oggi la patria del vino DOCG Morellino di Scansano.

Dal centro del paese si procede in salita (direzione Grosseto) per scollinare dopo 1.5 km nei pressi delle antenne e del campo sportivo e proseguire alla volta di Grosseto. Poco dopo (66) si lascia la scorrevole ma trafficata S.P. 159 per girare a sinistra, direzione Montiano, Talamone sulla S.P. 9 "Aione". Si prosegue in discesa, godendo del panorama sulla costa e le colline dell'Uccellina (Parco Regionale della Maremma) fino al bivio della SP 79 (75.2). Si prosegue mantenendosi sulla S.P. 9 fino all'innesto sulla S.P. 16 nei pressi di Montiano (80.2).

Map for 42.686386,11.3339205
Quarta tappa
Una tappa a Montiano e il ritorno a Grosseto
Duomo di Grosseto
Duomo di Grosseto - Credit: Guillem Borrell

Dopo una breve sosta nel borgo di Montiano, raggiungibile con una deviazione a sinistra di circa 1 km, si procede senza asperità in direzione Grosseto. Dopo un primo tratto in leggera salita la strada scende sinuosa tra oliveti e vigneti verso la pianura alluvionale dell'Ombrone e la cintura di Grosseto. Percorsi esattamente 9.3 km dal bivio di Montiano, 1 km prima di raggiungere la S.S. 1 "Variante Aurelia", si piega a destra sulla Strada Comunale della Grancia: si affrontano i primi 200 m in salita fino al primo bivio dove si mantiene la sinistra proseguendo sulla strada della Grancia (ignorando tutte le deviazioni) per 3 km fino al sottopasso della Variante Aurelia oltre il quale si trova un grande incrocio (qui si chiude l'anello di 96 km) dove si prosegue diritti per Grosseto sud imboccando la S.P. 54 "Spadino" che oltrepassando l'Ombrone entra nell'area urbana di Grosseto. In questo punto la guida richiede prudenza: il traffico può essere consistente e la sede stradale è stretta (soprattutto sul ponte). Dopo circa 2.5 km si entra in città raggiungendo il vicino centro storico.

Map for 42.642662,11.226367
&
Etruschi