Dal Sacro Eremo al passo della Calla

Una passeggiata nei verdi boschi incantati delle terre del Casentino

Dal Sacro Eremo al Passo della Calla

Un immenso territorio, di 21.027 ettari, protetto e tutelato da secoli, che conta oltre 1300 specie di piante differenti, questo è il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, di Monte Falterona e Monte Campigna. Imponenti, affascinanti e millenarie foreste di grandissimo interesse naturalistico.
 
Il territorio è solcato dalle valli dei torrenti Staggia, Fiumicello e Archiano, affluenti dell'Arno e verso est si prolunga fino al rilievo calcareo del Monte Penna.

Una zona ricca di boschi incantati che non possono non coinvolgere i bambini, per loro è stato studiato il percorso Sentiero e Natura "Alberi e bosco", nelle vicinanze di Camaldoli, lungo 1,8 km circa e percorribile in  2 ore.

Le escursioni sono piacevoli anche per gli adulti, seguendo le tracce dell'uomo che si celano ancora nei boschi, fra cui il monastero di Camaldoli, il suo Eremo e il convento di La Verna.

Dall'Eremo di Camaldoli partirà questo itinerario che costeggia la Riserva Integrale di Sasso Fratino, raggiungendo così il Passo della Calla.

Itinerario:

Località di partenza: Sacro Eremo 1104 mt
Località di arrivo: Passo della Calla 1296 mt
Tempo: 3,30 ore
Lunghezza: 7 km

Dall'eremo si costeggia il muro di cinta risalendo il sentiero n.16 che attraversa un fitto bosco di abeti, è il tratto più duro perchè risale un dislivello di 200 mt, per arrivare in località Prato Bertone 1325 mt.

Si segue poi il sentiero n.1 in direzione nord-ovest, con brevi saliscendi si passa per il piccolo valico di Giogo Secchieta e si riscende poi alla località Tre Fonti.

Costeggiando la zona della Riserva Integrale di Sasso Fratino, dove non si può accedere senza prenotazione e senza essere accompagnati dal Corpo Forestale dello Stato, si giunge al Passo Porcareccio (1456 mt). Si prosegue per il sentiero n.1, percorrendo l'ultima salita, fino alla piccola altura di Poggio Scali (1520 mt), la cima massima dell'itinerario.
 
Si inizia a perdere quota passando per Poggio Pian Tombesi (1460 mt) e per il Poggione (1424 mt). La discesa prosegue fino ad incontrare la strada asfaltata al Passo della Calla (1296 mt). Qui se non vi si è lasciato un mezzo di trasporto, potete provare l'esperienza di dormire in un vero rifugio dei boschi "La Burraia", che si raggiunge proseguendo per il sentiero n.24, altrimenti per tornare indietro ripetete la stessa strada.

Come arrivare:
Autostrada A1 Milano - Napoli, uscita Arezzo, seguire poi SR71 fino a Bibbiena. Prendere direzione Badia Prataglia e seguire indicazioni per il monastero di Camaldoli.
&
Scopri questa zona turistica
Casentino
Terra di boschi e monumenti della fede, di silenzi profondi e di rivoluzioni dell’anima, il Casentino parla il linguaggio della meditazione e del raccoglimento. Qui vincono i colori e dominano le atmosfere spirituali della foresta. ...
Scopri Casentinokeyboard_backspace