bici-colline-metallifere-cicloturismo-maremma-sport-natura

Un percorso in bici a Sovicille

Alla scoperta della bellezza del territorio

Facile percorso nella Val di Merse, intorno al comune di Sovicille, adatto anche alle famiglie, considerato il dislivello non elevato e il fatto di poter pedalare soprattutto su strade secondarie
PERCORSO
Punto di partenza ed arrivo: Rosia
Livello di difficoltà: Facile
Lunghezza: 29 Km
Dislivello: 300 m
Tipo di strada: Misto
Tipo di bici: Tutto terreno, Da strada
Per chi: Cicloamatori, Cicloturisti

Si parte da Rosia dirigendosi verso sud/ovest lungo la SP 73/bis “Senese-Aretina”, che si lascia per imboccare sulla sinistra la SP 99 “del Piano di Rosia” in direzione Grosseto, in corrispondenza del bar La Pergola. Dopo appena 100 m si consiglia una sosta per la visita ad una delle ultime segherie di marmo attive, con una interessante esposizione del Broccatello, marmo pregiato della Montagnola Senese.

Continuando ancora per 1 km si svolta a destra per Torri, che si raggiunge seguendo il viale di cipressi e poi, svoltando a destra in via Carlo Costa, proseguendo lungo tornanti sinuosi fino all'antica porta del borgo fortificato. Il borgo merita una visita per la presenza dell’antica abbazia Vallombrosana con il chiostro policromo. Ritornati indietro all'incrocio con la SP 99, si svolta a destra seguendo le indicazioni per la SS 223 “Siena - Grosseto”, e percorsi 1,5 km circa, si procede a sinistra seguendo le indicazioni per San Rocco a Pilli: lasciando l'asfalto si pedala su una bella strada bianca che attraversa la piana di Rosia e che, dopo un paio di km, torna a essere asfaltata in corrispondenza di alcune case coloniche recentemente ristrutturate.

Si prosegue dritti, all'inizio ancora in pianura, poi con due brevi tratti di salita, fino alla frazione di San Rocco a Pilli (km 10 circa) nella quale entriamo in corrispondenza di Villa Cavaglioni e della chiesa parrocchiale dedicata a San Bartolomeo. Raggiunto l'incrocio con Via Grossetana ci si tiene sulla sinistra e si attraversa tutto il paese, si supera la rotatoria per proseguire in direzione Siena per 1,5 km circa.

Percorsa questa distanza si raggiunge un incrocio piegando a sinistra seguendo le indicazioni Carpineto, Barontoli, azienda agricola “Poggio Salvi”. Al successivo incrocio si procede sulla sinistra, e si pedala piacevolmente in una strada senza traffico disegnando curve sulle dolci colline che si affacciano sulla piana di Rosia e sulla Montagnola Senese. All'altezza del bivio per l'azienda agricola “Poggio Salvi” la strada scende con decisione, accompagnata da vigneti di Sangiovese da cui si produce il vino tipico della zona, il Chianti Colli Senesi fino al piccolo borgo di case sparse che prende il nome di Cerreto Selva.

Oltrepassato il piccolo borgo, in presenza di un incrocio a V (km 15 circa), si continua a destra per arrivare in località Volte Basse, dove si incrocia a T la SP 73/bis “Senese-Aretina”. Qui si procede a sinistra e dopo 300 metri si svolta a destra in direzione di Sovicille imboccando la SP 37 “di Sovicille”. Appena usciti dall’abitato si pedala in pianura lungo un rettilineo accompagnato da scenografici pini in sequenza per circa 2 km fino al borgo di Ponte allo Spino, dove si seguono le indicazioni per Toiano.

Si prende quindi una strada secondaria che parte tra campi coltivati e si trasforma, poco dopo l'inizio della breve salita, in una bella strada delimitata da muretti a secco, vigneti, oliveti, e sovrastata dall'imponente mole della fattoria fortificata del Palazzaccio di Toiano, ingentilita dalle contigue linee signorili della seicentesca Villa Chigi che sorge al limite di un bosco di lecci e cipressi. Si prosegue attraversando gli agglomerati di Caldana di sopra e di sotto fino a costeggiare il castello fortificato di Poggiarello, per poi raggiungere un quadrivio: si svolta a sinistra e si prende la strada bassa che prosegue sinuosa delimitata da alti muretti a secco fino a raggiungere di nuovo la SP 37, in corrispondenza della seicentesca Compagnia della Madonna a Ponte allo Spino.

Proseguendo sulla destra si incontra poco dopo l'armoniosa semplicità della pieve romanica di san Giovanni Battista a Ponte allo Spino. Da qui si prosegue alla volta del borgo di Sovicille. Si prendono le indicazioni per Rosia che si raggiunge dopo 4 km.
&
In bicicletta