Tour sul lungomare labronico, tuffo nella Belle Epoque

Livorno tra le architetture liberty

La passeggiata sulla splendida Terrazza Mascagni nelle particolari limpide giornate offre la vista dell’Arcipelago e della Corsica; facilmente percorribile ha due ingressi con scivolo ai due lati estremi, al lato dei bagni Pancaldi e dell'Acquario.

Dalla Terrazza Mascagni si può deviare verso Via Roma (n° 234) dove ha sede il Museo di storia naturale del Mediterraneo (tutto accessibile con servizi - tel. +39 0586 266711) o verso Villa Mimbelli per una visita al Museo Civico Giovanni Fattori (accessibile) in via S. Jacopo in Acquaviva n° 65, che raccoglie opere dei pittori macchiaioli (tel. 0586 808001).

Proseguendo invece sul lungomare si apre la vista del maestoso hotel Palazzo (edificio di fine '800) e degli storici Bagni Pancaldi (1846) frequentati dai principi Savoia e dall'aristocrazia del tempo. Si giunge senza problemi alla chiesa di San Jacopo in Acquaviva (accessibile con scivolo), che ha ispirato numerosi pittori labronici. Nella piazzetta è possibile una piacevole sosta con vista mare alla baracchina bianca.

Proseguendo, si arriva all'ingresso dell'Accademia Navale (visitabile su prenotazione - i gruppi o le associazioni devono inviare un fax +39 0586 238349 - tel. +39 0586 238900 con descrizione del gruppo e indicazione di alcune date per la visita). Si accede dal cancello San Jacopo, viale Italia 72, anche con autobus e/o automezzi privati sino al parcheggio.

Da vedere lungo la passeggiata sul viale Italia nella zona dell'Accademia Navale: Barriera Margherita, originariamente barriera del dazio, poi capolinea della ferrovia Pisa-Tirrenia-Livorno (1935), le tipiche palazzine liberty e l'Ippodromo Caprilli. Il percorso può proseguire sul lungomare, senza difficoltà, fino al porticciolo di Ardenza e oltre. Tutta l'area nasce nell'800 allo scopo di creare un percorso di relax e divertimento sul lungomare.
&
Turismo accessibile