Scopri l'Isola d'Elba in bicicletta con il Gran Fondo dell'Elba Ovest

Un itinerario ricco di scenari mozzafiato da Marina di Campo alla Costa di Segagnana

Il Grand Fondo dell'Elba Ovest è un itinerario impegnativo, che passa soprattutto su sentieri e piste forestali a fondo compatto, con un dislivello di 1645 mt.

La fatica è ripagata dai bellissimi panorami che si aprono su Portoferraio e sul golfo di Fonza e dai graziosi borghi di Sant'Ilario e San Piero che si incontrano lungo il tragitto e che meritano una sosta.

Prima tappa
Verso il Monte Perone
Sant'Ilario, Campo nell'Elba - Credit: ex APT Arcipelago Toscano

Dal lungomare di Marina di Campo, attraversata la pineta prendiamo la provinciale per Portoferraio e giriamo subito a sinistra seguendo le indicazioni per S. Ilario. La strada asfaltata sale con tornanti al quieto paesino, superato il quale la carrozzabile s'inerpica rapidamente a destra fino ai 630 mt del Monte Perone. Lungo il percorso meritano un a visita la torre e la chiesa romanica di San Giovanni.

Seconda tappa
Alle cave di granito
San Piero in Campo, Isola d'Elba - Credit: ex APT Arcipelago Toscano

Da qui un sentiero tecnico e panoramico sale fino a Monte Maolo, prosegue per Masso alla Quata (744 mt) e con una discesa a tornanti ci porta ai 600 mt del Castagnone, dove una pista forestale raggiunge l'arioso altopiano delle Piane del Canale.

Qui ci inseriamo in un bellissimo sentiero, circondato da una bassa macchia mediterranea generosa di colori e profumi, che scende verso il golfo di Campo regalando l'impagabile sensazione di tuffarsi nel blu intenso del mare. Il sentiero termina nei pressi delle cave di granito di S. Piero, dove abili scalpellini mantengono in vita una millenaria tradizione isolana. Assaggiato il tipico pane di patate sanpierese, la strada asfaltata, o in alternativa un ripido viottolo, riconducono a Marina di Campo. Abbiamo percorso una ventina di km e ormai le maggiori difficoltà altimetriche sono alle spalle.

Terza tappa
Vista su Portoferraio
Fortezza di Portoferraio, Isola d'Elba - Credit: Danny Colangelo

Circa 4 km in pianura e su asfalto (direzione Portoferraio) ci portano poco prima di Procchio, ad un bivio a destra (indicazione Literno). Si sale in una valletta lungo un ombreggiato sterrato che in 4,5 km conduce ai 365 mt di monte San Martino, prima di scendere rapidamente verso le cave di Colle Reciso (327 mt).

Dopo aver attraversato la provinciale per Lacona continuiamo su sterrato verso Monte Orello con una stupenda visuale di Portoferraio e le sue fortificazioni medicee. Monte Orello (377 mt) è un vero dedalo di stradine e sentieri ma noi proseguiamo sulla pista forestale principale e dopo aver scollinato iniziamo la fantastica e panoramica discesa verso il bianco arenile di Lacona.

Quarta tappa
Panorama sul golfo di Fonza
Laconella Elba

Di nuovo 3 km asfalto (direzione Marina di Campo), poi bivio a sinistra per Laconella. Lo sterrato si inerpica fino ai 377 mt di Monte Tambone, ultima fatica del nostro giro, intervallando strappi e falsi piani. La strada bianca ora scende ripida ma agevole fin sopra il golfo di Fonza, poi in località Costa di Segagnana imbocchiamo un sentiero di un km che ci riporta sulla pista ciclabile di Marina di Campo.

&
In bicicletta