Nel Parco dell’Appennino in mtb

Da Pontremoli un percorso nella natura

DATI TECNICI:

Partenza/arrivo: Pontremoli
Lunghezza: 37 km (itinerario ad anello)
Durata: 2-2,5 ore
Dislivello: 1003 mt
Difficoltà: media
Fondo stradale: asfalto e sterrato
Bicicletta: mountain bike
Tipologia di percorso: cicloescursionisti/mtb

Da Pontremoli si prende la SS 62 della Cisa in direzione Parma e si raggiunge l’abitato di Mignegno. Qui la strada comincia a salire fino al bivio con la SP 42 del Passo del Cirone, dove ha inizio un tratto di saliscendi fino alla località Molinello. Seguendo l’indicazione per il Passo del Cirone si incontra il bivio per Logarghena. Si attraversano Versola, Toplecca di Sotto, Toplecca di Sopra e La Piagna, dove finisce la strada asfaltata e comincia quella sterrata.

La pendenza sale, e dopo circa 4 km al bivio per il rifugio “Enrico Mattei” si svolta a sinistra per raggiungere il rifugio, da cui si può godere un bellissimo panorama montano. Si ripercorre lo stesso tratto in discesa, e al bivio si svolta a sinistra fino a incrociare la strada asfaltata. Pedalando in discesa si arriva a Serravalle, e dopo altri 2.2 km a Caprio; qui al bivio si segue la SS 62 della Cisa per Pontremoli.

La bellezza di questo itinerario ai Prati di Logarghena sta nello straordinario patrimonio naturale del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano: caratteristici insediamenti rurali, ponti in pietra, torrenti e ampi pascoli incorniciati dalle vette dell’Appennino, ricoperti in maggio da un bianco manto di giunchiglie e da delicate infiorescenze di orchidee viola.

Si consiglia una sosta ai borghi medievali di Caprio, Ponticello e Filattiera e al complesso architettonico quattrocentesco della Santissima Annunziata, nelle vicinanze di Pontremoli.
  • directions_bike
    Mezzo di trasporto consigliato
    Bicicletta
&
In bicicletta