Parco Naturale della Maremma

Maremma: da Castiglione della Pescaia al Monte Amiata

Lontani dal turismo di massa, tra mare cristallino e rigogliosa campagna

La Maremma è una zona non ancora invasa dal turismo di massa, ma assolutamente da vedere. La natura incontaminata - dal mare stupendo alla campagna selvaggia dei Butteri, dalle oasi naturalistiche alle selvagge colline – rende questo territorio una meta unica al mondo.


CASTIGLIONE DELLA PESCAIA
. Partiamo dalla costa, dal pittoresco borgo di Castiglione della Pescaia, una vera e propria fiaba a picco sul mare. Inerpicato su uno sperone del Monte Petriccio, si sviluppa l’antico borgo medioevale chiuso da una formidabile cinta muraria con torri, portali e un castello del XV secolo. Panorami stupendi, il mare blu cristallino e la rigogliosa collina permettono di godersi la costa durante tutto l’anno.


FATTORIA LE MORTELLE. Da qui, seguendo verso l’entroterra, si trova la Fattoria Le Mortelle, appartenente alla famiglia Antinori, che si dedica alla produzione vinicola da più di seicento anni. La bellissima cantina si colloca sulla sommità della lieve collina che sovrasta la tenuta, è in gran parte interrata, nell’ottica di un impatto ambientale il più ridotto possibile.

ROCCA DI FRASSINELLO. Prendete ora la strada verso Gavorrano e dopo poco più di 20 km, raggiungerete la scenografica Rocca di Frassinello. La splendida cantina porta la firma di uno dei più famosi architetti al mondo, Renzo Piano, che ha progettato una struttura dalle forme eleganti ed essenziali, con un’attenzione particolare all’utilizzo della forza di gravità nel processo di vinificazione, in modo da garantire la massima qualità dei vini.


MASSA MARITTIMA. Ripartite poi verso Massa Marittima, una piccola perla nell’entroterra, adagiata su un colle panoramico. Strette stradine salgono e discendono la collina e conducono i visitatori in un luogo magico, lasciandolo senza fiato ad ammirare forme e colori senza tempo. Il suo simbolo e il suo incanto sono racchiusi nella piazza che ospita la Cattedrale di San Cerbone, una delle migliori rappresentazioni di stile romanico esistenti in Toscana e in Italia. A poco più di 30 km da qui troviamo la spettacolare Abbazia di San Galgano e la misteriosa spada nella roccia, una meta assolutamente da non perdere.


CAMPAGNATICO. Continuate poi a inoltrarvi attraverso lo straordinario entroterra maremmano per raggiungere Campagnatico, un tipico paese medioevale in direzione della Valle dell’Ombrone. Antico castello degli Aldobrandeschi di Sovana, citato anche nel Canto XI del Purgatorio di Dante. Tutto il territorio è ricoperto da una ricca macchia mediterranea e da colline coltivate a vigneti e oliveti dai quali si ricavano ottimi prodotti genuini.


CANTINA COLLE MASSARI. Solo mezz'ora in macchina vi separano ora da un altro gioiello dell’enologia toscana, la Cantina Colle Massari, a Cinigiano.  Il progetto dell’architetto Edoardo Milesi, è stato guidato da valori come risparmio energetico, bioedilizia e ingegneria bioclimatica. Un luogo bellissimo dove gli spazi esterni si mescolano e si confondano con quelli interni. Particolarmente interessante risulta la struttura verticale della cantina, concepita come un grande laboratorio sotterraneo di oltre 6 mila metri quadri.


CINIGIANO. Potete poi proseguire verso il piccolissimo e incantevole borgo di Cinigiano. La felice posizione geografica su uno dei colli digradanti dalle propaggini del Monte Amiata, offre la possibilità di godere di bei panorami tipici dell’entroterra collinare maremmano. La sua vocazione agricola da ai visitatori l’occasione di gustare una grande varietà di prodotti tipici locali.

ARCIDOSSO. Vi consigliamo ora di imboccare la Strada Provinciale 7 verso il Monte Amiata e, in circa mezz’ora arriverete ad Arcidosso. Si tratta di un caratteristico borgo amiatino costruito intorno all’imponente Rocca Aldobrandesca. Un paesino dal sapore antico che invita i visitatori a perdersi tra i suoi vicoli e eleganti palazzi di pietra.


ABBADIA SAN SALVATORE. Arriviamo, infine, all’ultima tappa del nostro viaggio, Abbadia San Salvatore. Il borgo più vicino in linea d’aria alla vetta del Monte Amiata, è un luogo autentico, rimasto immutato negli anni, dove la bellezza si trova ovunque e nulla sembra artificioso. Da visitare assolutamente la splendida abbazia, cuore del prestigio e del potere di cui ha goduto Abbadia in passato e l’interessantissimo Museo Minerario. L’affascinante paese amiatino rimarrà per sempre nei vostri ricordi.


Scopri di più


Strada del Vino e dei Sapori Monteregio di Massa Marittima
Strada del Vino Montecucco e dei Sapori d’Amiata

A cavallo seguendo le tracce degli acquedotti della Costa Etrusca
Primavera wild sul Monte Amiata: ippovie, sapori e relax
Magico Amiata

La Via Francigena sull’Amiata

Denominazioni
Montecucco Sangiovese DOCG
Maremma Toscana DOC
Monteregio di Massa Marittima DOC
Vin Santo Occhio di Pernice DOC

Prodotti Tipici
Castagne del Monte Amiata
Funghi del Monte Amiata
Salumi tra cui buristo e finocchiona
Salsicce di maiale e cinghiale