fb track
Pontremoli, panorama con castello
Photo ©Alessio Grazi

Lunigiana: sulle tracce del Medioevo

In bici un percorso di natura e storia

Nella parte più alta della Toscana, c'è una regione che sprigiona la sua incontaminata bellezza e originalità: la Lunigiana.

Si tratta di un territorio ricco di testimonianze storiche, artistiche e naturalistiche. Basta pensare ai castelli e alle pievi che si trovano lungo l'antico tracciato della Via Francigena. 

La Lunigiana è anche un paradiso per gli appassionati di sport e ciclismo. Il panorama che si gode da queste strade ripagherà ogni sforzo.

Filetto, frazione di Villafranca in Lunigiana
Filetto, frazione di Villafranca in Lunigiana - Credit: Davide Papalini
Particolare del centro storico di Bagnone
Particolare del centro storico di Bagnone

Da Pontremoli si procede per 10 km in direzione di Aulla sulla SS 62 della Cisa, fino al bivio per Bagnone. Si svolta a sinistra; si attraversa il Piano di Mocrone, Malgrate, e dopo 14 km si raggiunge il centro di Bagnone.

Oltrepassato il ponte si prosegue verso Licciana Nardi, e si affronta una breve salita piuttosto impegnativa fino al castello di Bagnone. Da questo punto comincia un lungo saliscendi: si attraversano i paesi di Pegazzana, Croce, Gabbiana, Lusana e Villa di Panicale, prima di arrivare a Licciana Nardi, posta a 28,6 km dalla partenza.

Al bivio si gira a destra in direzione di Aulla, e superato Monti di Licciana si piega a destra per Villafranca. Nei successivi 10 km si alternano salite e discese molto tranquille. A Villafranca in Lunigiana si imbocca sulla destra la SS 62 della Cisa in direzione di Pontremoli, e si percorrono gli ultimi 13 km che non presentano particolari difficoltà.

Il percorso è interessante sia da un punto di vista paesaggistico che storico. Oltre a scenari naturali pressoché incontaminati, si incontrano borghi, castelli medievali e pievi, tra cui la Pieve di Santo Stefano di Sorano a Filattiera lungo la Via Francigena.

Villafranca in Lunigiana
Villafranca in Lunigiana

A Bagnone, da non perdere il castello di Castiglione del Terziere, costruito nel XII secolo su un precedente insediamento bizantino (VI-VII secolo), mentre il Castello di Monti (XI-XIV secolo) sovrasta l’abitato di Monti di Licciana Nardi, con le sue torri cilindriche e il mastio quadrato.

La torre cilindrica del Castello di Malgrate domina la valle di Bagnone. A Villafranca, all’interno di un vecchio mulino, il Museo Etnografico offre uno spaccato sulla cultura contadina della valle del Magra. A pochi chilometri dall’abitato si trovano il borgo murato di Filetto e quello di Virgoletta.

&
Francigena e vie della fede