macchia della Magona

Le colline tra la Val di Cornia e la Val di Cecina

In bici attraverso splendidi paesaggi toscani

Un percorso in bicicletta di grande interesse paesaggistico attraverso l'area protetta della macchia della Magona e lungo il famoso Viale dei Cipressi di Bolgheri, decantatao da Carducci

PERCORSO
Punto di partenza e arrivo: Donoratico
Lunghezza: 73 km
Dislivello: 780 m
Altimetria: min. 18 – max. 376
Tipo di strada: asfalto
Difficoltà: media

Note: Itinerario di grande interesse paesaggistico. I punti più impegnativi sono la salita verso Castagneto Carducci e Bocca di Valle e la salita a Casale Marittimo.

Possibile estensione
: Giunti in località La Gabella si può fare una deviazione verso il borgo della Sassa, in magnifica posizione sulla valle della Sterza e sulle Colline Metallifere. Il borgo si raggiunge in 6 km (290 m di dislivello), quasi tutti in salita, con tornanti. Si torna verso La Gabella sulla stessa strada. Con la deviazione l’itinerario misura 85 km e 1.070 m di dislivello.

Si parte da Donoratico sulla vecchia Aurelia in direzione Cecina. Dopo circa 1 km, in loc. Il Bambolo si piega a destra in direzione Castagneto Carducci sulla S.P. 329. La strada procede in falsopiano (leggera salita) per 3 km fino alla loc. San Giusto dove comincia la pedalabile salita di 2,5 km verso Castagneto Carducci (6,8 km). Oltrepassato il borgo la strada si immerge nel bosco e con un andamento sinuoso raggiunge il Ponte d’Oro dove inizia la salita di circa 2 km verso il passo di Bocca di Valle (12 km).

In presenza di un evidente tornante a sinistra si seguono le indicazioni per Monteverdi Marittimo ignorando la deviazione verso Sassetta. Ultimo strappo in salita per poi pedalare in leggero e gradevole saliscendi per circa 9 km alla volta di Monteverdi Marittimo (22 km). Mantenendosi sulla strada principale comincia la bella discesa di circa 3 km verso Canneto (26,5 km). Poco prima del paese si ricomincia a salire per poi imboccare la bella discesa che si snoda nella valle della Sterza: 4 km dapprima scorrevoli, poi, nella parte finale molto tecnici, fino al ponte sul torrente Sterza. Da qui si procede tranquillamente in leggera discesa (5,9 km) nel fondovalle transitando per la località La Gabella, ottimo punto ristoro con eventuale deviazione estensione verso il borgo della Sassa.

Si pedala ancora per 6 km nel fondovalle della Sterza fino all’incrocio per Casale Marittimo dove si piega a sinistra (42,5 km). Ancora in pianura per circa 2 km passando sul ponte della Sterza e poi salita verso Casale Marittimo. Strappo ripido di 1,2 km fino a un bivio dove si continua sulla S.P. 19 in direzione Bibbona: alla nostra destra il borgo di Casale Marittimo, alla nostra sinistra la bellissima Macchia della Magona, magnifica area boschiva alle spalle del borgo di Bibbona.

In prevalente discesa dopo 3 km si raggiunge Bibbona (52 km) dove si va a sinistra in direzione Bolgheri. Dopo un primo impegnativo ma breve strappo in salita si raggiunge un incrocio a T: si piega a sinistra sulla bellissima via Bolgherese che in circa 5 km tra vigneti e oliveti, con  saliscendi in successione conduce al famoso Viale dei Cipressi di Bolgheri: dopo una visita al piccolo borgo (60 km) si prosegue in discesa lungo il Viale dei Cipressi per circa 1.8 km fino al bivio a sinistra per Castagneto Carducci. Si pedala tra querce secolari per 9 km fino alla loc. San Giusto dove, all’incrocio a T, si piega a destra verso Donoratico (73 km).
&
In bicicletta