Donoratico

Le Colline Metallifere e la Val di Cecina

I borghi di Castagneto Carducci e Bolgheri

Da Bolgheri a Castagneto Carducci, fino a Volterra: un itinerario in bici che attraversa splendidi borghi storici e il suggestivo paesaggio lunare della stazione geotermica di Larderello

PERCORSO
Punto di partenza e arrivo:
Donoratico
Lunghezza: 138,5 km
Dislivello: 1.994 m
Altimetria: min. 18 – max. 519
Tipo di strada: asfalto
Difficoltà: impegnativo

Note: Per questo itinerario è richiesta una buona condizione di base e un discreto allenamento. I tratti più impegnativi del percorso sono le salite a Serrazzano (breve ma ripida), Volterra e Montecatini Val di Cecina

Si parte da Donoratico sulla S.P. 329. La strada procede in falsopiano per 3 km fino alla loc. San Giusto dove comincia la pedalabile salita di 2,5 km verso Castagneto Carducci (6 km). Raggiunto il passo di Bocca di Valle (12 km), in presenza di un evidente tornante a sinistra, si seguono le indicazioni per Monteverdi Marittimo, rimanendo sulla S.P. 329 e ignorando la deviazione verso Sassetta. Da Monteverdi Marittimo (22 km) si procede in discesa verso Canneto (26 km): all’ingresso dell’abitato si prosegue a destra seguendo le indicazioni per Serrazzano.

La strada, inizialmente in salita, procede in saliscendi oltrepassando il bivio per Lustignano (32,5 km), per poi a salire alla volta di Serrazzano (35,2 km) con l’ultimo tratto di pendenza all’11% che raggiunge il centro del borgo. Si pedala ora in discesa verso la Valle del Diavolo fino all’innesto sulla SR 439 (44,5 km) dove si piega a sinistra in direzione di Pomarance. Strada larga e gran discesa per poi risalire a Montecerboli (46,6 km). Comincia qui la discesa verso la Val di Cecina e Pomarance (54 km) dove si seguono le indicazioni per Volterra.

Dopo 13 km si raggiunge Saline di Volterra (66 km). Qui si piega a destra in direzione Volterra. Gli ultimi 2 km sono decisamente impegnativi. Prima di raggiungere le mura volterrane l’itinerario prosegue a sinistra in discesa lungo la spettacolare S.P. 16 del Monte Volterrano che scende con decisione verso la Val d’Era innestandosi dopo circa 9 km sulla SR 439 (87,3 km). Qui si gira a destra e, dopo poco più di 1 km, si imbocca a sinistra la S.P. 32 che sale con una certa decisione alla volta di Montecatini Val di Cecina (91 km).

Si prosegue a sinistra per Ponteginori scendendo per 8 km su una strada a tornanti tra i vigneti di Buriano fino all’innesto sulla SR 68 (99 km) dove si piega a destra verso Ponteginori (100,5 km). Qui si lascia la trafficata “Volterrana” per girare a sinistra in direzione Micciano - Querceto imboccando la S.P. 19 “della Camminata”: oltrepassati il passaggio a livello e il ponte sul fiume Cecina si prosegue sempre in direzione Casale Marittimo sulla strada in continuo saliscendi. Dopo circa 9 km (109 km) si incrocia la strada di fondovalle della Sterza proseguendo dritti. Oltrepassato il ponte della Sterza inizia la salita: strappo ripido di 1,2 km fino a un bivio dove si continua a sinistra sulla S.P. 19 in direzione Bibbona.

In prevalente discesa si raggiunge Bibbona (118 km) dove si va a sinistra in direzione Bolgheri. Raggiunto il famoso Viale dei Cipressi: dopo una visita al piccolo borgo (124 km) si prosegue in discesa lungo il Viale per circa 1.8 km fino al bivio a sinistra per Castagneto Carducci. Giunti in loc San Giusto, all’incrocio a T, si piega a destra verso Donoratico sulla S.P. 329 (138,5 km).


&
In bicicletta