foto orbetello.jpg

La Bassa Valle dell'Albegna in bici

Uno stupendo percorso sulla Costa d'Argento

 

PERCORSO
Punto di partenza e di arrivo: Orbetello
Difficoltà: Media
Tipo di strada: Asfalto
Lunghezza: 89,000 Km
Dislivello: 550 m

Itinerario scorrevole senza particolari dislivelli ma caratterizzato da un chilometraggio consistente. Ciclisti esperti e ben allenati possono scegliere questo itinerario per migliorare il fondo e pedalare in scioltezza. Da un punto di vista turistico si transita per luoghi di grande interesse come la Laguna di Orbetello, le rovine archeologiche di Cosa (Ansedonia), l'Oasi WWF di Burano, il Giardino dei Tarocchi e i borghi di Capalbio e Magliano in Toscana.

Da Orbetello si imbocca la ciclabile che conduce ad Orbetello Scalo. Giunti nei pressi dell'Ospedale si prosegue fino ad un'evidente rotonda dove si imbocca la Vecchia Aurelia (senso unico) fino al vicino incrocio dove si gira a destra sulla Strada di Camerette. La stradina asfaltata segue la linea ferroviaria e dopo circa 2 km incontra un cancello chiuso. Da questo punto è transitabile unicamente per ciclisti e pedoni.

Costeggiando la Laguna di Orbetello si arriva alla fine di questa stradina (altro cancello) arrivando nei pressi di un incrocio (8 km): si prosegue a destra (a sinistra ponte della ferrovia) e, subito dopo, si seguono le indicazioni per Ansedonia e le rovine archeologiche della Città di Cosa. Si pedala in prevalente salita per raggiungere la sommità del promontorio (10.9) e, superata la possibile deviazione a sinistra per Cosa, si scende per 1.1 km fino a un evidente incrocio (12) dove si prosegue dritti per Capalbio Scalo (a destra si va ad Ansedonia Mare, a sinistra verso l'Aurelia) sulla S.P. 68.

Percorsi altri 2.4 km si giunge all'ingresso dell'Oasi WWF di Burano (19.2), sosta ideale per naturalisti e birdwatchers. L'itinerario prosegue senza alcuna difficoltà costeggiando lo specchio lacustre di Burano per arrivare ad un incrocio (25.8) dove la strada prosegue naturalmente piegando a sinistra e passando sotto la ferrovia verso Chiarone e S.S. 1 Aurelia. Superato il sottopasso della ferrovia si mantiene la sinistra in direzione Aurelia e Pescia Fiorentina arrivando a Chiarone Scalo.

Oltrepassato il piccolo centro abitato con la stazione, nei pressi di due grandi pini domestici (26.7), si piega a destra in direzione Aurelia sulla S.P. 75. Dopo 3.5 km si passa sotto la S.S. 1 Aurelia (4 corsie) proseguendo in direzione di Pescia Fiorentina. Al successivo bivio (31.2) si gira a sinistra sulla S.P. 93 "Pedemontana" verso Carige. Proprio nei pressi dell'incrocio, appena imboccata la Pedemontana è visibile, sulla destra, il Giardino dei Tarocchi che merita senz'altro una visita.

La Pedemontana ha un andamento ondulato, è accompagnata da belle querce da sughero e attraversa tipiche campagne maremmane con oliveti, vigneti, campi di grano e case coloniche. Raggiunto Borgo Carige, alla fine del centro abitato (35.9), si lascia la Pedemontana per imboccare, sulla destra sulla S.P. 63 verso Capalbio. Dopo circa 2 km la strada lascia la campagna per entrare in una fitta lecceta dove comincia la salita pedalabile verso Capalbio (41).

Dopo una possibile deviazione nel borgo l'itinerario prosegue in discesa sulla S.P. 63 che gira a sinistra verso Marsiliana, Albinia, Magliano. Dopo un primo tratto in evidente discesa si prosegue in saliscendi, poi pianura, fino a Borgo Marsiliana (55). Da qui si prosegue alla volta di Manciano sulla S.R. 74 per circa 400 fino al bivio a sinistra per Magliano in Toscana: si imbocca la S.P. 94 "Sant'Andrea" oltrepassando, dopo poco, il fiume Albegna.

Si prosegue sulla S.P. 94 che in lieve salita risale il Fosso Patrignone. Dopo circa 7 km si può effettuare una breve deviazione per andare a visitare i ruderi della chiesa di San Bruzio e un paio di km dopo si arriva ad un incrocio a T sulla S.P. 160, dove si gira a destra per Magliano in Toscana che si raggiunge dopo circa 1 km (65.6). Attraversato il centro storico si torna sulla S.P. 160 in direzione di Albinia. La strada si snoda in prevalente discesa fino al ponte sull'Albegna (78) e poco dopo si attraversa la S.R. 74 seguendo le indicazioni per La Parrina sulla S.P. 128 in costante pianura.

Oltrepassato il bivio per la fattoria La Parrina si prosegue fino alla frazione di Quattrostrade (82.4). Circa 50 metri prima dell'innesto sulla S.S. 1 Aurelia si piega a sinistra sulla stradina secondaria "Via vicinale dei Poggi", seguendo l'indicazione "Maneggio - Passeggiate a cavallo (Il Barbazzale)". Percorsi 500 metri, all'incrocio a T, si gira a destra ancora in "Via vicinale dei Poggi". Si affronta un tratto di 1.4 km su sterrato, poi su asfalto si mantiene sempre la strada principale fino all'immissione sulla S.S.1 Aurelia (85.5) dove si va a sinistra (direzione Roma). Per 500 metri si deve procedere con massima attenzione sulla superstrada, fino alla deviazione per Orbetello.
Giunti ad Orbetello Scalo si seguono le indicazioni per l'Ospedale trovando (nei pressi di una rotonda) l'imbocco della pista ciclabile che conduce fino ad Orbetello (89).
  • directions_bike
    Mezzo di trasporto consigliato
    Bicicletta
&
In bicicletta