Firenze dall'alto senza barriere: panorami incredibili

Un itinerario accessibile da piazzale Michelangelo a San Miniato al Monte

Firenze dall'alto è meravigliosa e la visuale più eccezionale che si possa avere è dal Piazzale Michelangelo. Una veduta emozionante di cui tutti possono godere. Ecco il percorso accessibile per le persone con problemi motori.

Si arriva in auto al Piazzale Michelangelo e da qui si segue per il percorso panoramico: il marciapiede è raccordato sui due lati più estremi, a destra e a sinistra del terrazzamento su Firenze. Percorrendo la terrazza panoramica ci si può affacciare sia sulle strade che scendono fino ai lungarni sia nei punti di accesso alle scalinate, più aperti per uno sguardo sulla città. Con l’auto si può scendere anche sotto il terrazzamento, dove si può sostare in un ampio spazio, subito oltrepassata la piazza in direzione della Basilica di San Miniato al Monte, in Via Poggi.

Tornando sopra al piazzale,  e proseguendo sul viale che porta alla basilica di San Miniato al Monte, dopo circa 100 metri si trovano i bagni pubblici accessibili. A piedi, si può attraversare il viale al passaggio pedonale dove il marciapiede è raccordato e percorrendo il sentiero sul lato sinistro, si trova la struttura dei servizi igienici.

Dal piazzale, con l’auto, si può arrivare fino alla basilica di San Miniato e al cimitero: viene concesso su richiesta il passaggio in auto alle persone con difficoltà motorie. E' consigliabile preavvisare: tel. 055 2342731.  Il cimitero delle Porte Sante è percorribile, anche in auto, lungo il vialetto principale piastrellato ma con rampe un po’ ripide. Arrivati sul piazzale antistante con l’auto (solo per salire e scendere) è possibile accedere alla basilica di San Miniato al Monte con una rampa con pendenza che conduce al sagrato; da qui, mediante pedana mobile è possibile entrare nella chiesa, fruibile solo al piano. Anche dal piazzale antistante la basilica, percorrendo un breve tratto a fono ghiaioso è possibile godere di una splendida vista su Firenze. 

La Basilica sembra essere stata edificata (1000/1200) sul luogo in cui San Miniato sarebbe morto (III secolo), e in cui sarebbero state ritrovate le sue reliquie. La facciata è un meraviglioso esempio di architettura romanica fiorentina. Il cimitero monumentale delle Porte Sante risale al 1848. Qui sono sepolti personaggi famosi; scrittori, politici, stilisti di moda, musicisti, artisti, studiosi, come Carlo Collodi, Odoardo Spadaro e Vasco Pratolini.

Cover image credit: Benson Kua

&
Turismo accessibile