Vada

Dal mare alle colline pisane in bici

Spiagge, colline e natura da vivere a ritmo lento

Itinerario caratterizzato da una prima parte sulle colline dell’entroterra e da una seconda parte lungo la costa con la possibilità di brevi deviazioni verso le belle spiagge di Vada o della Marina di Cecina

PERCORSO
Punto di partenza e arrivo: Vada
Lunghezza: 48,5 km
Dislivello:  527 m
Altimetria: min. 2 – max. 395
Tipo di strada: asfalto
Difficoltà: media

Note: Itinerario caratterizzato da una prima parte sulle colline dell’entroterra e da una seconda parte lungo la costa con la possibilità di brevi deviazioni verso le belle spiagge di Vada o della Marina di Cecina. Le uniche asperità sono le salite, peraltro non troppo lunghe, verso Riparbella e Rosignano Marittimo.

Si parte da Vada pedalando per 5 km pianeggianti fino al centro di Cecina da dove si raggiunge facilmente la rotatoria nei pressi dell’ospedale. Da qui seguendo le indicazioni per Riparbella - Montescudaio. Dopo poche centinaia di metri si passa sotto la S.S. 1 Variante Aurelia. Si pedala in pianura per circa 3 km raggiungendo una rotatoria dove si prosegue sempre in direzione Riparbella.

Oltrepassato il ponte sul fiume Cecina (4,9 km) e un passaggio a livello ci si immette sulla SR 68 proseguendo dritti fino all’incrocio (5,8 km) dove si gira a sinistra in direzione Riparbella. Dopo circa 1 km la strada comincia a salire gradualmente per 2,5 km fino al borgo di Riparbella (216 m s.l.m., 9,5 km). Si attraversa il centro del paese proseguendo alla volta di Castellina Marittima. La strada inizialmente prosegue a salire con decisione per poi snodarsi dolcemente seguendo il fianco delle colline e offrendo un bel panorama sulla Costa degli Etruschi. La graduale salita termina poco prima di Castellina Marittima (375 m s.l.m.) che si raggiunge dopo circa 10 km (19,9).

All’incrocio situato nel centro del paese si seguono le indicazioni per Chianni, Casciana Terme, Pisa; al successivo incrocio, dopo 500 m, si prosegue dritti in direzione Pomaia - Santa Luce costeggiando il cimitero e iniziando la discesa a tornanti che si snoda per circa 3,5 km; in breve si raggiunge Pomaia a 177 m s.l.m. (25,2 km). Da qui si prende la S.P. 60 “di Poggiberna” che scende dolcemente verso il fondovalle arrivando in 7,2 km all’innesto sulla SR 206 (32,4 km): all’incrocio si gira a destra e, subito dopo a sinistra, salendo verso Rosignano Marittimo sulla S.P. 10 che sfiora il borgo prima di arrivare ad un incrocio dove si seguono le indicazioni verso la S.S.1 Aurelia e, successivamente, Vada (41,8 km).

&
In bicicletta