Viaggiare “slow”: scoprire la Toscana inedita a bordo di una carrozza

Oggi viaggiare è facile: basta prendere un aereo e in poche ore si raggiunge l'altro capo del mondo. Le compagnie low cost, i treni ad alta velocità e le auto sempre più accessoriate rendono il tragitto sempre più confortevole ed economico. Tuttavia, sfrecciando rapidamente sulle strade, ci dimentichiamo del patrimonio che ci circonda. Perdiamo di vista i dettagli più belli del paesaggio, i profumi e i colori della natura, la storia e le usanze dei piccoli paesi. Per riconquistare tutti questi particolari, è necessario adottare un altro approccio: il percorso non è più un momento di inattività, ma diventa quasi la vera destinazione del viaggio, capace di far vivere esperienze uniche.
Il parco della Maremma, un tuffo nella natura toscana
Il parco della Maremma, un tuffo nella natura toscana
Da qui nasce il concetto del viaggiare “slow”, ossia scoprire il territorio lentamente, rispettando i propri tempi e le proprie esigenze. La Toscana è piena di angoli “nascosti” e preziosi da esplorare a piedi, in bicicletta o a cavallo. E – perché no? – anche in carrozza!   Da un po' di tempo infatti è possibile attraversare la nostra amata regione anche a bordo di un calesse trainato da cavalli. Il cocchiere si chiama Giacomo ed è stato lui ad avere avuto questa idea. A bordo di una carrozza vi accompagnerà attraverso la campagna e le vie delle città, per ammirare un paesaggio inconsueto e affascinante. Partendo da Firenze, si può arrivare a Siena, Pisa, Roma e Bologna; si può visitare anche la zona del Chianti e del Mugello. Si tratta di un'attività adatta a tutta la famiglia: il cocchio infatti può diventare anche un luogo dove festeggiare compleanni, eventi o matrimoni. Per maggiori informazioni: www.toscanaincarrozza.com