Un'escursione di fine estate all'Isola di Pianosa: trekking, mare e non solo

L'estate, ahimè, è agli "sgoccioli", come si dice in Toscana. Tra poco le temperature non ci consentiranno più di indossare t-shirt e pantaloncini corti. La parola d'ordine diventa quindi APPROFITTARE di queste ultime giornate di sole, magari facendo tappa ancora una volta su qualche spiaggia.

L'Isola di Pianosa [Photo Credits: <a title=Norwego1970]" />
L'Isola di Pianosa [Photo Credits: Norwego1970]

Un'idea carina per trascorrere una giornata all'aperto e in compagnia potrebbe essere quella di fare una gita sull'Isola di Pianosa, parco naturale dell'Arcipelago Toscano. Forse è l'isola meno conosciuta della regione, ma non per questo meno spettacolare. I paesaggi incontaminati, le testimonianze storiche e ovviamente il mare fanno di questa terra un vero paradiso.

L'ex-carcere di Pianosa [Photo Credits: <a title=wolandazazello]" />
L'ex-carcere di Pianosa [Photo Credits: wolandazazello]

Pianosa è stata sede penitenziaria dal 1856 fino ai primi anni del 2000. Pensate che qui sono stati detenuti anche Sandro Pertini, Francis Turatello, Pasquale Barra e Renato Curcio. Per arrivare sull'Isola è necessario informarsi e prenotare per tempo, poichè è consentita la visita a un numero giornaliero di partecipanti limitato. D'estate i traghetti e le motonavi partono da Piombino o da Rio Marina, in alcuni giorni anche da San Vincenzo. Mentre nella stagione invernale è possibile arrivare soltanto con la compagnia Toremar. Vi saluto con questo video che mostra i meravigliosi fondali di Pianosa. Sono sicura che piacerà agli appassionati di sub e non solo!