Valle del fiume Pescia

Trekking lungo la valle del Pescia

Itinerario a piedi o in mountain bike seguendo i fiumi della Valdinievole

Tutti gli amanti del contatto con la natura non possono perdere in Valdinievole il suggestivo percorso di circa venti chilometri che si snoda lungo gli argini del fiume Pescia e che collega l'antica città all'area protetta del Padule di Fucecchio, facendo un anello che tocca la Riserva Naturale della Monaca.
 
Si tratta di un itinerario percorribile in otto ore di trekking o in tre ore e mezzo di mountain bike, che offre allo sportivo una splendida panoramica sulla vallata del Pescia che si apre, a perdita d'occhio sulla pianura dove il sole si riflette nelle acque del Padule di Fucecchio. Alle spalle la Svizzera Pesciatina, con le sue dieci castella medievali, a ovest Collodi, arroccato sulla Villa Garzoni, eppoi Montecarlo, adagiato sulla dolce collina ricoperta di vigneti. A est lo sguardo si perde verso le colline terrazzate a oliveti, dove si scorgono i borghi medievali: Uzzano Castello, Cozzile, Colle, Massa, Buggiano, Montecatini Alto, Monsummano Alto.

Un susseguirsi continuo di panorami ampi e suggestivi, distratti a momenti, dal volo degli aironi che risalgono il fiume o dal frusciare delle nutrie che nuotano allegramente lungo la corrente. E' un itinerario interessante anche per le realtà storiche e culturali che attraversa, partendo dalla millenaria Pescia, ricca di chiese, musei e conventi, passando da Chiesina Uzzanese, sorta nel 1200 sull'incrocio tra la strada etrusca e quella romana, eppoi da Ponte Buggianese, dove è d'obbligo una sosta al Santuario della Madonna del Buon Consiglio, di cui si hanno testimonianze fin dal 1562, oggi di notevole interesse artistico per il ciclo di affreschi dipinti, a partire dal 1967, da Pietro Annigoni e dai suoi allievi.

Impossibile raccontare l'atmosfera magica che attende il visitatore nella parte finale del percorso, quando si entra nel Padule di Fucecchio e, lasciando l'argine del Pescia, si gira verso la riserva naturale della Monaca, che in certe stagioni dell'anno, è un vero e proprio trionfo di uccelli, anche rari, che si fermano nell'area umida percorrendo le loro rotte migratorie.
Potrebbe interessarti