Maremma, il paese di Torniella - Roccastrada

Torniella e le sue architetture in trachite

Nel borgo grossetano molti edifici sono stati edificati con questa pietra

Il borgo di Torniella è situato al margine settentrionale del grande affioramento riolitico che caratterizza geologicamente il territorio comunale, misto ad un ridotto affioramento di sabbie e ciottolame di Monticiano e, verso nord, ad un deposito di lieve entità di calcare fossilifero. Fra il 1216 ed il 1274 il borgo era tra i possedimenti della famiglia degli Aldobrandeschi. Nel 1233 si ha notizia di un ente comunale che si era sviluppato e otteneva dalla famiglia una serie di concessioni fondiarie. Alla metà del 1200, nonostante i signori di Torniella fossero divenuti cittadini senesi e avessero prestato giuramento di fedeltà contro gli Aldobrandeschi, la città di Siena conquistò militarmente il castello, deliberandone in seguito la completa distruzione. Dagli inizi del XIV secolo i diritti signorili sul castello passarono alla famiglia senese dei Malvolti, mentre dalla metà del secolo successivo alla famiglia patrizia dei Bulgarini.

La Chiesa di San Giovanni Battista è un edificio a navata unica e abside piana orientato in senso est-ovest, edificato in prossimità dell’isoipsa che separa il pianoro sommitale dal sottostante borgo e si raggiunge attraverso un’ampia scalinata che colma questo dislivello. L’edificio situato immediatamente a nord/ovest della chiesa sembra essere stato ricostruito utilizzando pietre lavorate, sbozzate o sommariamente squadrate, poste in opera per filari orizzontali.

Il complesso architettonico denominato ‘Castello’ nasce dall’accostamento di numerosi corpi di fabbrica costruiti a più riprese nel tempo. L’apparecchiatura muraria associata all’apertura è composta da bozze sommariamente squadrate con angoli arrotondati, poste tuttavia su filari orizzontali e paralleli molto regolari. Il paramento è visibile soltanto parzialmente, in quanto è coperto da uno strato di cemento misto a laterizi che costituisce una sorta di ntervento di restauro.

 

&
Scopri questa zona turistica
Maremma
Ampie distese in cui perdere lo sguardo, campi di grano, di girasole, una rotaia che taglia la campagna alle spalle di una pineta sul Tirreno. ...
Scopri Maremmakeyboard_backspace