Porte magiche: cartoline dagli angoli più incantati della Toscana

Da qualche anno è esplosa la mania di fotografare le porte, le finestre e in generale gli angoli più particolari dei borghi della Toscana, una passione che accomuna molti viaggiatori, alla ricerca del dettaglio insolito, dei colori più vivaci, del punto di vista più inedito su un territorio molto amato e altrettanto immortalato. Scatti insoliti e affascinanti, che ci regalano tante cartoline toscane davvero originali e capaci di far sognare. Ecco una piccola selezione, con qualche consiglio di viaggio per chi volesse andare a scoprire con i propri occhi le porte magiche e gli angoli incantati della Toscana.
Terranova Bracciolini fotografata da Rik Jones
Terranova Bracciolini fotografata da Rik Jones
 
La porta blu spicca tra le antiche strade di Sorano nello scatto di Luca Deravignone
La porta blu spicca tra le antiche strade di Sorano nello scatto di Luca Deravignone
Le colline viste dalla porticina segreta a San Gimignano, nella foto di Brian Jeffrey Beggerly
Le colline viste dalla porticina segreta a San Gimignano, nella foto di Brian Jeffrey Beggerly
Le prime foto suggeriscono suggestioni d'altri tempi e ci portano in tre splendidi borghi toscani: Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, Sorano, la splendida città del Tufo, nell'alta Maremma, e San Gimignano, il paese delle torri visto per una volta da una prospettiva diversa e non meno affascinante.
L'Abbazia di San Galgano e i suoi giochi di prospettive, vista da Antonio Cinotti
L'Abbazia di San Galgano e i suoi giochi di prospettive, vista da Antonio Cinotti
Questa invece è la maestosa Abbazia di San Galgano, nelle Terre di Siena, l'avete riconosciuta? Chi fosse appassionato di misteri non può perdersi questo luogo dove il tempo sembra essersi fermato: l'Eremo di Montesiepi - proprio accanto all'Abbazia - conserva l'unica spada piantata nella roccia che esista al mondo, secondo la leggenda infissa nella pietra dallo stesso San Galgano quando rinunciò ai beni materiali per scegliere la vita monastica.
Il fascino di un angolo abbandonato a Rontano, frazione di Castelnuovo di Garfagnana, fotografato da Giulia Van Pelt
Il fascino di un angolo abbandonato a Rontano, frazione di Castelnuovo di Garfagnana, fotografato da Giulia Van Pelt
 
Il Castello di Meleto come nell'illustrazione di una fiaba nello scatto di To Tuscany
Il Castello di Meleto come nell'illustrazione di una fiaba nello scatto di To Tuscany
I colori solari di Montepulciano nello scatto di Boris Ott
I colori solari di Montepulciano nello scatto di Boris Ott
Dopo una carrellata negli angoli ancora più nascosti di Toscana -  come Castelnuovo di Garfagnana e il Castello di Meleto a Gaiole in Chianti - e un'incursione a Montepulciano, concludiamo il nostro viaggio fotografico con due finestre davvero speciali. La prima si trova nel Corridoio Vasariano, il passaggio segreto voluto dai Medici che collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti passando sopra Ponte Vecchio, da cui si può ammirare un panorama unico su Firenze, mentre la seconda è dentro il Santa Maria della Scala, l'antico Ospedale per i pellegrini sulla Via Francigena, da cui si vede la splendida facciata del Duomo.
La vista su Firenze dal Corridoio Vasariano nella foto di Darren & Brad
La vista su Firenze dal Corridoio Vasariano nella foto di Darren & Brad
Il Duomo di Siena visto dal Santa Maria della Scala
Il Duomo di Siena visto dal Santa Maria della Scala