Lo Scoppio del Carro: così Firenze festeggia l'arrivo della Pasqua

Ormai ci siamo: la Pasqua si avvicina sempre più e le città si preparano per accoglierla come si deve. Sono in programma feste, rievocazioni storiche, concerti e altri eventi imperdibili. Un'iniziativa del tutto speciale è senz'altro lo Scoppio del Carro: un'antica tradizione iniziata negli anni delle Crociate. Il popolo fiorentino chiedeva a gran voce di organizzare una festa il Sabato Santo, il giorno prima di Pasqua. La famiglia de' Pazzi fece costruire allora un carro a tre piani che avrebbe sfilato tra le vie cittadine la mattina di Pasqua. Il Carro era trainato da buoi agghindati e infiorettati ed era accompagnato da musiche, da sbandieratori e da un corteo, il cosiddetto corteo del “Brindellone”. Il “Brindellone” partiva da Porta al Prato e finiva davanti la Cattedrale; qui iniziava il vero spettacolo.
Lo scoppio del carro di Firenze [Photo Credits: aldoaldoz in Flickr]
Lo scoppio del carro di Firenze [Photo Credits: aldoaldoz in Flickr]
I fuochi del Carro venivano incendiati da un razzo a forma di “colombina”. Pare che per creare la scintilla venissero impiegate tre scaglie di pietre, provenienti dal Santo Sepolcro di Cristo. Questa colombina viaggiava su una sorta di cavo di ferro e raggiungeva l'altare maggiore della Cattedrale per poi tornare indietro. Secondo un'antica credenza, se il tragitto della colombina non veniva interrotto, si prospettava un'annata di buon raccolto. Questa superstizione si è consolidata dopo il 1966: la colombina si era inceppata lungo il filo e non era giunta a destinazione. Lo stesso anno, il 4 di novembre ci fu l'alluvione.
Lo scoppio del carro [Photo Credits: azuk in Flickr ]
Lo scoppio del carro [Photo Credits: azuk in Flickr ]
Ancora oggi a Firenze si dà il benvenuto alla Pasqua in questo modo: la notte del sabato ha inizio la veglia e l'accensione del fuoco, mentre la domenica mattina intorno alle 11 in Piazza Duomo si assiste allo Scoppio del Carro. Tra luci e fuochi d'artificio colorati, fiorentini e turisti incontrano insieme per celebrare l'avvenimento. Anche se il pronostico della colombina non è attendibile, le persone presenti sperano comunque in un futuro sereno.   Per maggiori informazioni su questa tradizione, visita questo link.