La fonte di Bufalona - Massa Marittima

Le fonti di Massa Marittima

Alla scoperta della città seguendo le sue ricchezze

Le fonti pubbliche di Massa Marittima

Realizzata nel 1265 la fonte si trova a poche decine di metri dalla piazza Garibaldi, ha la forma di un massiccio parallelepipedo sulla cui facciata presenta tre arcate a sesto acuto oltre le quali cinque grandi pareti offrono allo sguardo del visitatore una sorpresa. Da un intonaco che copriva una parete della fonte, nel corso di un restauro, comparve alcuni anni fa un affresco medievale con al centro albero dipinto, l'albero dell'Abbondanza: i suoi rami hanno piccole foglie e dei frutti curiosi, dei falli maschili. Sotto l'albero un gruppo di donne guarda, attende, come a contendersi quei frutti.


Ma le sorprese della Fonte  non finiscono qui: in alcuni periodi dell'anno, e sotto la guida di esperti speleologi è possibile visitare i 256 metri di galleria scavata nella roccia a cui si accede proprio dalla parete dove si trova anche l'Albero dell'Abbondanza. In quello stretto cunicolo scavato tanti secoli fa si cammina su di un pavimento bianco di calcare creato dall‘acqua nei suo viaggio secolare e si cammina tra stalactiti. 

La Fonte di Bufalona
Proprio alle porte del centro storico di Massa Marittima si trova questo complesso trecentesco in travertino. Fino agli anni '50 serviva da lavatoio. Si tramanda pure il ricordo che qui sostò Giuseppe Garibaldi il 2 settembre 1849, poco prima di imbarcarsi a Cala Martina. Il nome della fonte sembra che derivi dal fatto che nella zona veniva praticato l'allevamento delle bufale, che forse venivano ad abbeverarsi proprio qui.

&
Scopri questa zona turistica
Maremma
Ampie distese in cui perdere lo sguardo, campi di grano, di girasole, una rotaia che taglia la campagna alle spalle di una pineta sul Tirreno. ...
Scopri Maremmakeyboard_backspace