Casentino

La natura incontaminata del parco del Casentino

Percorso naturalistico fino alla Val di Chiana

Il Casentino è un fitto bosco a cavallo tra Toscana e Emilia Romagna. Il Versante Toscano, molto più dolce, è solcato dagli affluenti di sinistra dell'Arno e ospita le Foreste Demaniali Casentinesi, un complesso forestale antico, che conserva lembi estesi di foresta di notevole interesse naturalistico per l'elevata integrità e la straordinaria ricchezza di flora e fauna.

È qui che si possono ammirare oltre mille diverse specie di fiori, oppure cascate fiabesche come quella dell'Acquacheta, descritta già da Dante nella sua "Divina Commedia" (Inferno, sedicesimo canto). Le sue acque compiono un salto di circa 70 m scivolando veloci sulla roccia e, a tratti, precipitando dai cornicioni arenacei sporgenti.

Sono le evidenze archeologiche e le tradizioni culturali a confortare l'idea della Val di Chiana come terra di antica civiltà. Considerata il granaio d'Etruria, la Val di Chiana fu ed è ancora oggi una delle aree esclusive di allevamento di una pregiatissima razza bovina da carne, detta appunto chianina, direttamente derivata dal bos primigenius della preistoria. Questa vocazione agricola caratterizza l'economia della valle, dove prosperano le attività connesse alle produzioni di cereali, di barbabietola da zucchero, di olio pregiato e di un vino tipico: il Bianco Vergine.