La magia dell'Amiata d'inverno

Piste, escursioni sulla neve e antiche tradizioni

Quando si spengono i colori autunnali comincia la stagione del bianco. L’Amiata diventa una meta ancor più esclusiva per chi è alla ricerca di luoghi autentici. La magia del bosco e dei suoi scricchiolii invernali, il manto di neve immobile, è questo il senso dell’inverno amiatino che riporta nel cuore della Toscana atmosfere nordiche.

Gli sportivi possono approfittarne per fare magnifiche escursioni guidate, diurne e notturne, con le ciaspole e seguendo la disciplina del Nord Walking, oltre a impianti di risalita, attrezzature e piste per sciare. Il Monte Amiata, la cui altitudine raggiunge i 1738 metri dispone di impianti invernali invidiabili.

La stazione invernale del Monte Amiata offre 10 km di piste da sci alpino con 8 impianti di risalita e 10 km di piste da sci nordico (di cui 5 km costantemente battuti), collegate da una rete di  seggiovie biposto e skilift di quasi quindici chilometri l’Amiata offre al turista-sciatore molteplici possibilità. Le piste da discesa presentano diversi gradi di difficoltà e sono adatte ad ogni tipo di richiesta e capacità.

Il Monte Amiata, posto fra la Maremma e la Val d'Orcia, è facilmente raggiungibile da tutto il centro Italia ed è il luogo ideale per imparare la pratica dello sci, con i suoi campi scuola facilmente accessibili e la presenza di strutture in tutti i poli di partenza.  Le due Scuole di sci sono collegate con l’intera area sciabile. Una montagna adatta alle famiglie, che mette a disposizione anche piste per il perfezionamento e l'agonismo come il Crocicchio-Dedo, tracciato dove per anni si sono tenute competizioni di livello europeo.

L'antico vulcano dell'Amiata con i suoi boschi di faggio, all'interno dei quale si snodano piste di fondo e stradoni forestali, riserva inoltre agli escursionisti ed agli appassionati di sci nordico e sci alpinistico, un ambiente unico ed inconfondibile per i suoi paesaggi caratterizzati dalla folta vegetazione e dalle grandi rocce di cui sono disseminate le sue pendici, che con il candore del manto nevoso assumono tratti quasi fiabeschi che ben accompagnano ai suoi borghi ricchi di storia. Frequenti in queste escursioni gli incontri con i daini che la ricerca di cibo rende più avvicinabili.

Le numerose ed accoglienti strutture ricettive offrono al turista calore e ristoro. Si può soggiornare nella parte alta della montagna direttamente sulle piste da sci o scendere ai paesi. Abbadia San Salvatore, Arcidosso, Castel del Piano, Piancastagnaio, Santa Fiora e Seggiano sono i borghi dell’Amiata disposti a corona sulle sue pendici. Distano dalle piste da sci pochi chilometri di strade snelle e funzionali ma anche molto suggestive.

L’inverno sull’Amiata ha qualcosa di magico. I paesi raccolti al caldo sotto la neve, vivono la loro vita più autentica. E’ in questa stagione che rispuntano in modo naturale le tradizioni. Ogni paese in inverno ha un cartello di feste dalle origini antiche. Le Fiaccolate del  periodo natalizio, le Befanate, la festa del Carnevale morto sono ormai appuntamenti scritti nel libro delle tradizioni. Questo e tutte quelle sensazioni sottili che non si possono descrivere ma solo immaginare è l’Amiata d'inverno. Il giorno sugli sci e la sera davanti al fuoco del caminetto per ascoltare la vita scorrere, finalmente lenta.
 

Per maggiori informazioni:
Amiata neve e terresiena

Ufficio turismo Terre di Siena sede di Abbadia San Salvatore:
Tel. +39 0577 775811
infoamiata@terresiena.it


[Per il bollettino neve della Toscana: clicca qui]
 
&
Neve