La città dei pipistrelli: Poggio alla Guardia e dintorni

Un itinerario alla scoperta della Valdinievole

Poggio alla Guardia, un ambiente collinare di grande interesse, con notevoli punti panoramici, per il quale è stata proposta dal Comune di Pieve a Nievole l’istituzione di un’Area Naturale Protetta. Per l’esposizione, gli affioramenti di rocce calcaree e un uso del suolo limitato questa collina si presenta molto diversa rispetto agli altri rilievi circostanti; una copertura arborea quasi immacolata rende il Poggio alla Guardia davvero prezioso da un punto di vista naturalistico ed ecologico. La cartellonistica lungo il percorso, predisposta dal Comune di Pieve a Nievole, documenta anche altre peculiarità naturalistiche legate soprattutto alla Chirotterofauna (pipistrelli) che trova sul Poggio alla Guardia importanti rifugi invernali nelle cave, la presenza delle quali testimonia anche una attività storica di estrazione del calcare. Inoltre nel periodo primaverile fioriscono a Poggio alla Guardia orchidee spontanee e altre interessanti specie erbacee. Il percorso sentieristico permette di arrivare al colle di Montecatini Alto visitando la campagna tradizionale caratterizzata dal coltivazioni promiscue e toccare il celebre “Ponticini di Dante” a cui è legata la leggenda e la storia del luogo; vuole la tradizione che il Sommo Poeta abbia atteso proprio su questo ponte di conoscere l’esito di una delle battaglie tra le due opposte fazioni dei Guelfi e Ghibellini che all’epoca infiammavano anche questa zona. Il percorso ad anello, della lunghezza totale di circa 5 km, non ha particolari difficoltà tecniche, ma presenta un dislivello in salita di circa 230 metri; consigliata una scorta d’acqua e scarponcini da trekking.

Dogana del CAPANNONE

La Dogana, un tempo zona portuale e di transito legata all'antica via Francigena, è oggi, dopo il restauro, parte della rete di centri locali, nazionali ed internazionali con cui dare risposta alla crescente esigenza di servizi per la didattica e per la ricerca su base culturale e ambientale. All'interno della Dogana è infatti operativo il Centro di documentazione dell'eccidio del Padule di Fucecchio. Al secondo piano del medesimo edificio è presente un ospitale, legato al percorso della via Francigena, e all'antica funzione della Dogana di luogo di transito. L'alloggio è pensato per comitive, scolaresche, pellegrini e studiosi interessati al patrimonio storico e paesaggistico del Padule.

 

Scendendo lungo la valle del Nievole, si raggiunge Casore del monte, piccola frazione dall’impianto urbano circolare. Da una torre è stato ricavato il campanile della chiesa di S.Bartolomeo, modificata a partire dal XVI secolo ma di impianto romanico.

Risalendo lungo la Valle del fiume Nievole, dirigendosi verso Pistoia, si può giungere al comune di Serravalle Pistoiese.

Borgo fortificato a partire dal XII secolo e sorta già in epoca precedente come avamposto a controllo della via Cassia. Della rocca duecentesca rimane visibile la Torre del Barbarossa, databile al 1177, recentemente ristrutturata e aperta al pubblico come Museo all’aperto.  

&
Scopri questa zona turistica
Valdinievole
La Valdinievole è una terra che custodisce un originale mix composto da famosi centri termali, natura intatta, antichi borghi medioevali. ...
Scopri Valdinievolekeyboard_backspace