“Il Sorpasso”: il primo “road movie” italiano

Trintignan e Gassman hanno contribuito a far diventare Castiglioncello città dei divi

Vittorio Gassman e Jean Louis Trintignan sono stati gli attori di una delle coppie più celebri del cinema italiano nel film “Il sorpasso” di Dino Risi: estroverso e fanfarone il mattatore Gassman; timido, introverso, perfino troppo educato l’altro. Due personaggi diversi in tutto, ma che in qualche modo si attraggono e si respingono per tutta la trama del film. E’ questa coppia di attori impareggiabili che ha creato la magia del film, passato alla storia come uno dei primi "road movie" all’italiana.

La Lancia coupé lanciata a tutta velocità incontrerà il tragico epilogo in una curva a Calafuria, nei pressi di Quercianella, dove i tornanti si gettano a picco in uno dei più bei tratti costieri della Toscana. Ma prima di allora, il film ci guida in un percorso che attraversa buona parte della Maremma.

Fuggiti da una Roma deserta e assolata, in un caldo Ferragosto, i due attraverseranno il Lazio, passando per Civitavecchia, e poi su verso Capalbio, i paesi e i borghi del grossetano, per arrivare in provincia di Livorno e a Castiglioncello, che per anni è stata la località simbolo del cinema e patria dei divi.