Apuane

Il Monte Brugiana e le tradizioni Apuane

A cavallo o a piedi per bellissimi percorsi trekking all'interno del Parco Naurale delle Alpi Apuane

Lo vedi subito il Monte Brugiana appena imbocchi l’uscita dell’autostrada di Massa. Ti si presenta davanti nascondendo le Alpi Apuane, con quella sua inconfondibile chiazza di marmo bianco che spicca nel verde scuro dei suoi pendii ricoperti di bosco. Un’antica cava, ormai chiusa da diversi anni, è la causa di quella ferita. Una profonda cicatrice, marchio di riconoscimento di un territorio e dei suoi abitanti impegnati da sempre nella lavorazione del marmo.

Avamposto delle Alpi Apuane, dai sui crinali è possibile osservare da una parte l’intero arco alpino, e dall’altra tutta la costa versiliese, Portovenere e la Palmaria, il Mar Tirreno con le isole della Gorgona della Capraia e l’Isola d’Elba.

Tra natura e storia. Zona di grande interesse botanico, nei canaloni della Brugiana è possibile osservare tra la macchia mediterranea numerose tipologie di felci, antichi relitti dell’era glaciale. Lungo i sentieri, percorsi da raccoglitori di castagne e cercatori di funghi, sono invece ancora presenti i segni del secondo conflitto mondiale e della Linea Gotica che attraversava queste montagne. Il Monte Brugiana, baluardo della resistenza partigiana, rimase sempre inviolato dalle truppe tedesche. Oggi, il Parco della Resistenza, raggiungibile da una strada che si imbocca dopo il paese di Bergiola, ricorda con reperti bellici, targhe esplicative e lapidi di marmo i sacrifici e le gesta eroiche compiute dagli abitanti di Massa Carrara. Dopo avere fiancheggiato i paesi di Lavacchio Bargana e Bergiola, la strada che sale il rilievo diventa una via sterrata: da questo punto comincia l’area protetta all’interno del Parco Naturale delle Alpi Apuane. La Brugiana, coi suoi 947 metri di altitudine, è un ottimo punto di partenza per realizzare trekking a piedi o a cavallo. Dalla sua sommità, con escursioni giornaliere, è infatti possibile visitare la cava abbandonata, l’altipiano del Vergheto (un alpeggio pastorale con caselli risalenti all’anno mille), il paese di Colonnata, gli alti prati di Campocecina per ammirare gli splendidi scenari del monte Belvedere, le praterie del Campaccio dove spesso si scorgono famiglie di mufloni.

Come arrivare: Usciti al casello di massa Centro dall’autostrada A12 seguire le indicazioni per Bergiola Maggiore. Continuare fino alla fine della strada asfaltata . Dall’inizio della via sterrata comincia la zona del Monte Brugiana protetta all’interno del Parco delle Alpi Apuane.

&
Scopri questa zona turistica
Lunigiana
La Lunigiana è una regione storica compresa fra Liguria e Toscana, tra le province della Spezia e di Massa-Carrara, confinante con la Garfagnana. ...
Scopri Lunigianakeyboard_backspace