I percorsi della fede in Toscana: scopri "Around Francigena"

Viaggiare a piedi significa soprattutto riappropriarsi del territorio. Lo sanno bene i pellegrini che per giorni percorrono strade e sentieri nella natura per giungere alla loro destinazione. E, certamente, il tracciato più battuto è quello della Francigena che attraversa, tra tutte, anche la regione della Toscana. Ma accanto al percorso ufficiale narrato da Sigerico, esistono anche altre varianti che vanno a interessare località limitrofe.
La Pieve di Sorano a Filattiera, lungo la Francigena
La Pieve di Sorano a Filattiera, lungo la Francigena
È il caso, ad esempio, della Via Francigena in Lunigiana: accanto al cammino contraddistinto da apposita segnaletica, esiste un’altra possibilità da percorrere soprattutto per gli amanti delle due ruote. La tappa ha inizio a Pontremoli, si snoda lungo Teglia, il borgo di Lusuolo e Barbarasco, per poi terminare ad Aulla. Sicuramente un’ottima alternativa adatta ai ciclisti anche meno allenati, per poter godere del verde della natura della zona. Rimanendo in Lunigiana, si può altresì intraprendere al Via del Volto Santo: da Filattiera, presso la Pieve di Sorano, ci si avventura nei comuni di Bagnone, Licciana, Fivizzano e Casola, per poi arrivare a Lucca, davanti il crocifisso ligneo conservato nella cattedrale di San Martino.
In bici nelle Terre di Siena lungo la Francigena
In bici nelle Terre di Siena lungo la Francigena
Passiamo poi alle Terre di Siena: qui la Francigena attraversa alcuni dei panorami più magici d’Italia, dalle Crete alla Val di Paglia, passando per la Val d’Orcia. Accanto alle mete “tradizionali” di questo percorso, è possibile effettuare delle varianti che vanno a coinvolgere il comune di Montalcino, con l’Abbazia di Sant’Antimo, e Abbadia San Salvatore, sul Monte Amiata. Accanto alla Francigena, esistono poi altre vie della fede che attraversano il territorio aretino. Si pensi ad esempio alla Via Romea che, dalla Germania, conduce i viandanti a Roma. Le città interessate cono Arezzo, Subbiano, Chiusi della Verna. Tra Camaldoli, Badia Prataglia e La Verna si snoda anche il Cammino di Vicinio, il santo originario della Liguria, giunto a Sarsina in tempo di persecuzioni.
Lungo la strada per La Verna
Lungo la strada per La Verna
Famoso è anche il cammino di Francesco che ripercorre le tappe del santo. Immancabile la meta della Verna, dove sorge un santuario a lui dedicato, ma anche i comuni di Caprese Michelangelo e Anghiari nella Valtiberina, senza considerare la perla toscana di Cortona. Sempre in provincia di Arezzo troviamo altri itinerari da percorrere a piedi, come le Foreste Sacre nel Parco delle Foreste Casentinesi e gli antichi collegamenti di Bucine e Pergine. Non solo Francigena quindi, la Toscana offre ai pellegrini molto di più. Per informazioni sui percorsi, mappe e qualche consiglio: www.aroundfrancigena.it