Il castello di Meleto

I castelli di Meleto e Castagnoli

I borghi e le fortezze sulle colline di Gaiole in Chianti

Due chilometri prima di Gaiole, una strada a destra porta al castello di Meleto eretto, alla fine del XII secolo con l'insediamento di un ramo dei Ricasoli. Fu occupato per breve tempo dai Senesi nel 1478, mentre rimase senza successo un nuovo assedio portato nel 1529.

L'attuale costruzione è un corpo quasi quadrato con al centro una torre più antica; negli angoli sud ed est vi sono due torrioni cilindrici forse quattrocenteschi. Il resto dell'edificio fu trasformato in villa verso la metà del XVIII secolo come testimoniano l'elegante cortiletto di gusto rinascimentale, i soffitti dipinti e i trompe l'oeil. Unico del Chianti un grazioso teatrino dove i Ricasoli davano operette e concerti.

Riprendendo la strada verso i monti del Chianti, ad un'altitudine di circa 850 metri sul livello del mare, si costeggiano i villaggi rurali di Rietine, San Martino e Castagnoli, possente struttura invano assediata dai Senesi nel 1478.

Castagnoli si presenta come un poderoso blocco poligonale, in pietra, con spigoli arrotondati ed un pittoresco cortile al centro.

Arrivati sul crinale di Monteluco T.V., scendendo il versante valdanese, si trovano alcuni villaggi di montagna: Nusenna, Starda, Fietri, Linari, San Vincenti. Quest'ultimo ha un'antichissima pieve romanica, del 700 d.c., che fu motivo di conflitto tra i vescovi di Siena ed Arezzo, diatriba risolta dal re longobardo Liutprando.
&
Scopri questa zona turistica
Chianti
Le colline del Chianti sono una dolce catena ondulata a cavallo fra le province di Firenze, Siena e Arezzo e caratterizzano questa terra cara agli uomini dalla notte dei tempi. ...
Scopri Chiantikeyboard_backspace