Giannutri e Pianosa,

Come visitare le piccole perle del



L’isola di Pianosa è visitabile dal 1998, quando è stato chiuso il carcere, ma è ancora in corso la sua di trasformazione dopo 150 anni di vita carceraria, per questo le visite sono a numero chiuso e con percorsi guidati. Per raggiungere l’isola di Pianosa tutto l’anno, si parte ogni martedì da Porto Azzurro e/o Rio Marina con i traghetti di linea Toremar (per informazioni biglietteria di Rio Marina tel. +39 0565 960131) e, nel periodo estivo, si può usufruire del servizio Guida Parco messo a disposizione dall’Ente Parco per accompagnare i turisti in una visita guidata (circa 2 ore). Sempre nel periodo estivo, compagnie private collegano l’Isola d’Elba con l’Isola di Pianosa per escursioni giornaliere guidate, attualmente è in corso di affidamento ad un unico gestore la realizzazione di escursioni giornaliere guidate.

L’isola di Giannutri è raggiungibile per tutto l’arco dell’anno con un’ora di navigazione partendo dal porto di Porto Santo Stefano (GR), i collegamenti marittimi sono ridotti durante l’inverno e giornalieri durante la stagione estiva, con partenza e rientro in giornata.
Compagnie di navigazione per l’Isola di Giannutri: Maregiglio tel. +39 0564 809309.