Miracolo

Garfagnana da scoprire

L'aspra collina che sovrasta il mare, oggi meta di un turismo alternativo

La Garfagnana è una zona collinare che sovrasta la costa tirrenica. Queste colline sono state teatro di eventi tragici durante la seconda guerra mondiale, come la strage di Sant'Anna di Stazzema, che vide l'eccidio, da parte delle truppe naziste, di 575 civili, che abitavano nelle colline. Il tragico episodio è stato raccontato, con uno stile forse per noi italiani non usuale, dal regista americano Spike Lee, nel film “Miracolo a Sant'Anna”.

Ad emergere nel film, sono le storie dei soldati neri americani della divsione Buffalo, che si trovarono a tu per tu con la popolazione, partigiani e a fronteggiare i soldati tedeschi.

Ma un altro film, stavolta più leggero, ha avuto le colline della Garfagnana come location: è “Il mio West”, di Leonardo Pieraccioni, che già dal titolo rivela la sua lettura di un territorio all'apparenza duro, in realtà generoso nei paesaggi e nel carattere di chi lo popola.

Per molto tempo la Garfagnana è stata tagliata fuori dai percorsi turistici, forse proprio a causa del suo passato e di un aspetto che sembra intimorire chi non la conosce da vicino. Oggi però le sue colline incontaminate, i percorsi di trekking, le case coloniche antiche, a pochi minuti dal mare, attraggono un turismo alternativo, alla ricerca di autenticità e di location lontane dal turismo di massa, che coniugano il verde della campagna al blu del mare, grazie anche ai prezzi accessibili, molto più bassi rispetto alle località costiere.
&
Toscana da Cinema