Firenze, S. Miniato al Monte

Firenze: arte e cultura nei secoli

Alla scoperta dei gioielli del Rinascimento

L’itinerario inizia con una visita a Santa Croce, una chiesa gotica con affreschi di Giotto e Gaddi, sculture di Donatello e un bellissimo chiostro. Per continuare con l'architettura rinascimentale potete visitare la Cappela dei Pazzi, realizzata dal Brunelleschi. Dopo una piccola camminata si arriva in Piazza della Signoria e da qui sotto i Portici del Museo degli Uffizi, per continuare fino alle banchine dell'Arno, con una bellissima vista del Ponte Vecchio, dove hanno sede molte gioiellerie fiorentine. Passate per Piazza Santa Croce, e camminate fino a Palazzo Medici Riccardi.

Date un'occhiata al Palazzo del Michelozzo, costruito su ordine di Cosimo de' Medici, che impone i toni di tutti i Palazzi rinascimentali. Visitate il chiostro e ammirate gli affreschi del Gozzoli nella Cappella dei Magi. Visitate gli storici laboratori di Firenze, per vedere come alcune Arti del Rinascimento sono ancora oggi praticate: ceramiche, mosaici, pelle e profumi. Piazza San Giovanni è una piazza deliziosa, lo stesso si può dire del Battistero, con le porte del Ghiberti che secondo Michelangelo erano così belle da paragonarle alle Porte del Paradiso, che era il Campanile di Giotto.

L'enorme Cupola della Cattedrale del Brunelleschi può essere osservata dalla strada, dal Campanile o salendo i 460 gradini fino alla cima. San Lorenzo è una delle due Chiese costruite a Firenze dal Brunelleschi. La Chiesa contiene un altro tesoro: la Biblioteca Laurenziana di Michelangelo, situata vicino al chiostro, famoso per il vestibolo all'entrata, dove Michelangelo inserì una scala che sembra cadere giù in una cascata che parte dalla sala lettura del secondo piano.

Potete visitare anche la Chiesa di Santa Maria Novella, una costruzione Gotica, con facciata rinascimentale, aggiunta dall'Alberti nel 15° secolo, e all'interno i dipinti di Giotto, Masaccio e Paolo Uccello. Piazza della Santissima Annunziata è una delle prime piazze del Rinascimento, con i suoi edifici simmetrici ed una forma trapezoidale. Nella piazza c'è lo Spedale degli Innocenti, costruito dal Brunelleschi, con la sua elegante Loggia e la Chiesa costruita dal Michelozzo, dove si possono osservare i dipinti di Andrea del Castagno e del Pontormo.

Da lì andate a vedere uno dei tesori fiorentini meno famosi: Il Museo della Chiesa di San Marco. Fra' Angelico visse in questo monastero, dipinse un piccolo affresco di devozione in ciascuna delle piccole celle, creando un Museo che è unico. Potete continuare fino a Santa Apollonia, dove si può ammirare"L'ultima cena" di Andrea del Castagno. Il medievale Palazzo del Bargello oggi ospita il Museo, dove è possibile ammirare la struttura interiore e le sculture di Donatello, Michelangelo, Brunelleschi e Ghiberti. Finite il Tour con Santa Maria del Carmine, dove potete visitare la Cappella Brancacci e vedere gli affreschi del Masaccio, in particolare "La cacciata di Adamo e Eva dal Paradiso".