Festa di San Giovanni: Firenze omaggia il suo patrono tra Calcio Storico e "fochi"

Firenze si prepara a festeggiare San Giovanni, patrono della città fin dai tempi antichi; per rendere omaggio al santo intorno al VI secolo iniziano i lavori per la costruzione del Battistero. La Piazza del Duomo diventa così un punto di riferimento della comunità fiorentina, nonché della vita religiosa e spirituale. Ed è proprio in questa location che veniva celebrato il protettore della città. Ancora oggi, in occasione del 24 giugno, Firenze si illumina di colori e si anima di spettacoli per rivivere questa appassionante tradizione. Gli eventi iniziano in mattinata con la Santa Messa cantata in Duomo dall'Orchestra e Coro del Maggio musicale fiorentino.

Calcio Storico Fiorentino [Photo Credits: checcastef http://bit.ly/14iGT4G]
Calcio Storico Fiorentino [Photo Credits: checcastef http://bit.ly/14iGT4G]

Nel pomeriggio, in Piazza Santa Croce sale l'adrenalina con il Calcio Storico Fiorentino: le tre partite sono precedute da un corteo storico per le vie del centro con oltre 500 figuranti in costume. Il gioco riesce a far emozionare allo stesso modo residenti e turisti, creando una platea di persone unite dalla stessa passione.

Fochi di San Giovanni a Firenze [Photo Credits: zfabio2000 http://bit.ly/17Y1hgK]
Fochi di San Giovanni a Firenze [Photo Credits: zfabio2000 http://bit.ly/17Y1hgK]

Alle 22 è possibile assistere ai tipici “fochi” di San Giovanni: uno spettacolo pirotecnico suggestivo in piazzale Michelangelo. Per godersi al meglio questa coloratissima performance c'è la possibilità di sostare Lungarno e approfittare del pic nic notturno.

Galleria degli Uffizi [Photo Credits: eblaser http://bit.ly/17Y1xwp]
Galleria degli Uffizi [Photo Credits: eblaser http://bit.ly/17Y1xwp]

Un giorno ricco di rievocazioni e iniziative storiche, musica e fuochi d'artificio, ma non solo: quest'anno rimangono aperti eccezionalmente anche alcuni musei fiorentini. Gli appuntamenti con l'arte coinvolgono la Galleria degli Uffizi, le Cappelle Medicee, il Cenacolo del Ghirlandaio (Ognissanti), Palazzo Davanzati, la Chiesa e il Museo di Orsanmichele, la Villa medicea della Petraia, il Giardino della villa medicea di Castello, la Villa medicea di Poggio a Caiano e la Villa medicea di Cerreto Guidi.

Acqua di San Giovanni [Photo Credits: http://oltreilrecinto.myblog.it]
Acqua di San Giovanni [Photo Credits: http://oltreilrecinto.myblog.it]

Infine non dimenticate di fare la sera prima del 24 giugno la consueta acqua di San Giovanni. Raccogliete erbe profumate e fiori e immergetele in una bacinella d'acqua; lasciatela fuori casa tutta la notte e, la mattina segiente, usatela per lavarvi. La leggenda vuole che sia un toccasana contro le malattie in generale e, inoltre, si dice renda più belli.