Cinema ed enogastronomia Scopri la Toscana del gusto

Un itinerario alla ricerca dei sapori autentici

Un viaggio in Toscana non può prescindere da un tour enogastronomico a base di prodotti tipici, vini straordinari e olio extravergine d’oliva apprezzato in tutto il mondo. Ma seguendo le strade del vino e dei sapori per tutta la regione, è possibile scoprire un percorso gustoso anche per gli amanti del cinema: per questi appassionati, una visita nei dintorni di Lucca per degustare i vini delle Colline Lucchesi e di Montecarlo e l’olio extravergine di oliva Lucca Dop, consente anche di ripercorrere gli scenari scelti da Spike Lee per il film “Miracle in St. Anna”, girato proprio in questi luoghi.

E se la zona del Chianti rimanda immediatamente al rinomato vino Docg, dal profumo di viola mammola e susina e dal gusto fruttato e armonico, un cine-goloso non potrà fare a meno di approfittare dell’occasione per visitare i suggestivi scorci scelti da Bernardo Bertolucci per “Io ballo da sola”.

Per citare due classici del paesaggio toscano e del cinema internazionale, il cine-turista potrà percorrere le strade del Vino Orcia per assaporare l’Orcia Doc Rosso e degustare la cucina tipica locale e nello stesso tempo ammirare i luoghi utilizzati da Franco Zeffirelli per “Romeo e Giulietta” e da Ridley Scott per “Il Gladiatore”. E ancora per chi ama il genio di Benigni è consigliabile una visita ad Arezzo, Castiglion Fiorentino e Montevarchi, location del capolavoro del regista toscano “La vita è bella”, vincitore nel 1999 di tre Oscar. Qui sarà possibile perdersi tra le bellezze dei luoghi ed i sapori della cucina tipica locale.

E ancora è sempre l’Aretino “patria cinematografica” di un altro film che ha riscosso successo nel mondo: si tratta de “Il ciclone”, la pellicola che ha consacrato il regista fiorentino Leonardo Pieraccioni. Sono state le campagne ed i borghi toscani infatti lo scenario ideale per la commedia di Pieraccioni, girata tra Laterina, dove si trova la cascina che ha ospitato gran parte delle riprese e gli splendidi borghi di Poppi e Stia, immersi nelle vallate del Casentino.

Infine l’itinerario si chiude correndo verso il mare e le curve a ridosso della scogliera di Castiglioncello: qui fu girata la celebre pellicola di Dino Risi “Il sorpasso” con Gassman, Catherine Spaak e Jean–Louis Trintignant
, un affascinante affresco cinematografico dell'Italia degli anni Sessanta. Qui, sulle celebri curve del Romito il turista può perdersi in scenari meravigliosi e panorami mozzafiato e, al contempo, può seguire anche un gustosissimo itinerario alla scoperta della cucina livornese e dei suoi piatti più celebri: uno su tutti il baccalà.

 

&
Toscana da Cinema