Borgo di Vinca

Borgo di Vinca

Paese del comune di Fivizzano

Il paese di Vinca è posto in una splendida posizione solatia, racchiusa in una conca formata a nord dalla Cresta Nattapiana e dal Pizzo d’Uccello, a est dalla Cresta Garnerone e dal Grondilice e a sud dal Sagro che formano così una grande cornice alpestre.

Per raggiungere questo paese è necessario percorrere l’autostrada della Cisa (Parma – La Spezia), uscire al casello di Aulla e da seguire le indicazioni per Equi Terme che, per alcuni chilometri ,coincidono con la statale del Passo del Cerreto: ad un certo punto si abbandona questa statale e si svolta a destra seguendo le indicazioni per Equi; giunti a Ponte di Monzone, là dove si uniscono le acque del Lucido di Vinca e del Lucido di Equi, si gira ancora a destra, verso Vinca, così come ci indicano i cartelli stradali.
 
La strada, all’ingresso della valle, è dominata a nord dal paese di Monzone (277 m. s.l.m.), arroccato su una cresta rocciosa e costruito proprio in questa posizione strategica per controllare l’accesso alla valle, un tempo principale via di transito fra la Lunigiana e il Massese, accesso che, dalla parte opposta, era dominato dal Castellaccio (vedi itinerario Vinca – Equi Terme), arcigna fortificazione di cui rimangono numerosi resti, ancorché sepolti dalla fitta vegetazione, come abbiamo potuto constatare di persona.

La strada procede, poi, nello stretto fondovalle e, prima che inizi a salire, sulla destra, notiamo un piccolo ponte in legno: da qui parte il sentiero che porta nel selvaggio vallone della Canalonga dove si trova l’ardita Lizza del Balzone. A questo punto la strada inizia a inerpicarsi sul lato destro della valle e con dodici ripidi tornanti ci porta direttamente a Vinca.
 
Il paese, unico centro abitato della valle, è circondato da immensi e antichi castagneti, cresciuti su terrazzamenti artificiali, che sono fra i più belli di tutte le Apuane e che testimoniano l’antica attività degli abitanti di questo luogo, da sempre dediti alla coltivazione delle castagne. Pochi paesi come questo hanno mantenute intatte le loro caratteristiche: l’atmosfera è serena, c’è il solito silenzio dei paesi di montagna, l’ aria è pulita e la vita segue ritmi che altrove sono stati perduti per sempre.
 
Purtroppo, però, anche Vinca, così come altri paesi delle Apuane, ha dovuto subire l’infamia nazista nel corso della Seconda Guerra Mondiale: nell’estate del 1944 le truppe del 16° Battaglione delle SS, al comando del maggiore Raeder, durante la ritirata verso il nord Italia, vi trucidarono 174 persone, per la maggiore parte donne, vecchi e bambini; un monumento posto nel cimitero del paese ricorda questa strage.
&
Scopri questa zona turistica
Lunigiana
La Lunigiana è una regione storica compresa fra Liguria e Toscana, tra le province della Spezia e di Massa-Carrara, confinante con la Garfagnana. ...
Scopri Lunigianakeyboard_backspace