La strada del vino ed i prodotti tipici di Bibbona

Bibbona e la sua marina: l’incontro tra la cucina “di terra” e quella “di mare”

Qui la campagna toscana ed il mare della Costa degli Etruschi si fondono in un insieme di incomparabile fascino

Si parte dal borgo di Bibbona per iniziare la visita del Parco della Magona: vera e propria oasi biogenetica (una zona del parco è stata classificata come “Riserva Naturale Biogenetica” dal Consiglio Nazionale della Ricerca).

Il visitatore ha la possibilità di addentrarsi in un paesaggio spettacolare, piacevole e rilassante, dove la quiete e l’armonia regnano sovrane. Sono molti i sentieri da poter percorrere a piedi, o per i più sportivi in bicicletta o a cavallo, inebriati dai profumi e i colori della macchia mediterranea composta da pini, lecci e cipressi oltre ai funghi, alle felci ed alle orchidee mediterranee che popolano il sottobosco; non è raro poter avvistare, inoltre, la fauna che popola numerosa la macchia.

Da uno dei molteplici punti panoramici segnati lungo i sentieri è facile scorgere uno stupendo ed inaspettato scenario naturale che si stacca dal rigoglioso verde della vegetazione per creare degli incredibili contrasti di colore, dal blu cobalto del mare ai toni più caldi e dorati delle morbide dune di sabbia. E così, pregustando la fresca brezza marina, sarà facile farsi cogliere dalla voglia di raggiungere Marina di Bibbona.

Da qui, accompagnati, dal fantastico trionfo del sole che tramonta dietro le dune di sabbia, si prosegue in direzione di Bibbona lungo la strada che costeggia i vigneti della DOC Terratico, nuova frontiera della produzione del vino.

Per gli amanti dell’olio una sosta da non mancare è quella presso i frantoi adiacenti al borgo di Bibbona per assaggiare le stuzzicanti bruschette condite con l’extravergine locale. Ma Bibbona è nota anche per una variegata e ricca gastronomia. Arrivando al Borgo si intravedono le coltivazioni di frutta ed ortaggi derivanti da procedimenti biologici che sono alla base delle sue ricette che hanno tutto il sapore della campagna toscana.

La “Chianina”, carne di mucca di origine altamente controllata e molto pregiata, conosciuta in tutto il mondo, è il vero fiore all’occhiello della cucina locale.