Una passeggiata a Firenze sotto la neve

La Cupola del Brunelleschi, Ponte Vecchio e Piazzale Michelangelo "vestiti" di bianco

Firenze sotto la neve è magica. La bianca cupola del duomo più famoso nel mondo o Ponte Vecchio innevato, sono solo alcune degli scenari da cartolina che, a volte, nel periodo invernale, è possibile ammirare. Le lucine degli alberi, delle decorazioni e le bancarelle dell'artigianato donano alla città un'atmosfera perfetta per ritornare bambini. Perchè non provare a vedere il centro storico sotto un'altra luce? Armatevi di guanti e sciarpa e incamminatevi nei luoghi dell'arte che hanno tanto rendono meravigliosa questa città. Dimenticatevi per un attimo la classica Firenze e provate a scoprirla di nuovo, a caccia della foto più bella.

Partite da piazza del Duomo e alzate gli occhi verso il cielo: se siete fortunati, vedrete la corona di Santa Maria del Fiore sotto un manto bianco. Entrate poi nell'animata via dei Calzaiuoli e fino in Piazza della Signoria seguite lo scintillio delle luci natalizie che si riflettono nella candida neve. Varcata l'entrata della piazza vi capiterà di vedere la riproduzione del David di Michelangelo e la Fontana di Nettuno vestiti di bianco, ma niente vi distoglierà l'attenzione dall'imponenza di Palazzo Vecchio.

Ponte Vecchio e Firenze sotto la neve - Credit: Antonella Alicervi

Si prosegue verso Ponte Vecchio: e qui si consiglia di scattare una foto. Superato il ponte, di là d'Arno, ci dirigiamo verso Piazza Santo Spirito e per finire verso Piazzale Michelangelo. Solo da qui si gode della vista "imbiancata" di tutto il centro storico, uno scenario più unico che raro.

Così, dopo una passeggiata innevata, ci si puù concedre il piacere di una cioccolata calda nei caffè storici fiorentini o una cena nelle trattorie tipiche: ribollitatrippapeposo e molto altro ancora. 

 

Articolo di Jennifer Mallegni

&
Neve