Andiamo ad Arezzo a tessere la tela!

Avete mai visto come nasce un tessuto di lana? Quale miglior occasione di una bella giornata d’inverno per andare in gita scolastica all’ex Lanificio di Stia ad Arezzo? La sua storia risale all’inizio del 1800, quando era un grande centro industriale del Casentino, e si trasforma nel luglio del 2010, quando diventa Museo dell’Arte della Lana.

Il Museo della lana di Stia - [Photo Credits: www.museodellalana.it]
Il Museo della lana di Stia - [Photo Credits: www.museodellalana.it]

Dalla storia della tela tessuta da Penelope al filo con cui Arianna fece uscire Teseo dal labirinto … un salto all'indietro nel tempo, quando la tessitura era un'attività centrale nella vita dell'uomo. In questo museo si può vedere tutto il ciclo della lavorazione della lana, illustrato attraverso l’esposizione delle imponenti macchine tessili dei primi del ‘900. Ci sono gli strumenti artigianali tipici del processo di lavorazione pre-industriale per imparare i passaggi che dalla tosatura portavano alla creazione del tessuto. Ma la cosa più bella sono i laboratori didattici!! Si possono infatti sperimentare alcune lavorazioni, come la tessitura a mano, o imparare a riconoscere le diverse fibre tessili attraverso un “percorso tattile”. Si toccano le fibre tessili naturali più diffuse e più antiche: lana, seta, cotone, lino e canapa, illustrate con la pianta o l'animale da cui derivano.

Info: tel. 0575 582216 - 338 4184121 / e-mail: info@museodellartedellalana.it